Aldo Fallai da Giorgio Armani al Rinascimento

1 Manifesto mostra per blog

Locandina della Mostra a Villa Bardini

ZELDA

“Zelda” di Beatrice Brandini

Nella prestigiosa e storica Villa Bardini di Firenze, fino al 16 Marzo, c’è una bellissima mostra del maestro della fotografia contemporanea Aldo Fallai: “Aldo Fallai da Giorgio Armani al Rinascimento. Fotografie dal 1978 al 2013”.

3    4

L’esposizione che si arricchisce di una parte espositiva anche al Museo Bardini, è curata dagli storici dell’arte Martina Corgnati e Carlo Sisi.

La mostra offre al visitatore un percorso che riscopre l’eccellenza della moda italiana nel suo  momento più rappresentativo, gli anni Ottanta.

5    6

Con questa mostra la grande moda italiana torna a Firenze, dove era nata nel lontano 1951, grazie al conte Giovan Battista Giorgini che nelle sale dell’antico palazzo di famiglia organizzò la prima sfilata evento con 11 stilisti italiani, invitando i più importanti compratori americani dell’epoca.

7    7 bis

La carriera di Aldo Fallai è inscindibile da quella di Giorgio Armani, avendo collaborato con lui per decenni, realizzando alcune delle più belle campagne pubblicitarie di sempre, contribuendo alla nascita e alla consacrazione del Made in Italy.

E’ un momento storico quello celebrato ed immortalato da Fallai, un capitolo fra i più belli della nostra moda. Le sue fotografie hanno saputo sposare e valorizzare lo stile di Armani, imprimendolo ed esportandolo in tutto il mondo.

8    8 bis

Anche alcune delle cose più importanti nella nostra vita possono capitare per caso, ed è così che per caso è arrivata la fotografia nella vita di Fallai. Infatti è grazie ad un incontro con Armani che i due talenti si incrociano e quando il grande stilista dopo alcuni anni progetta una linea per un azienda toscana, deciderà di chiamare proprio Fallai a fotografarla. Questo connubio durerà ventotto anni.

9    9 bis

Ho vissuto quel periodo e ricordo molto bene le foto di Fallai per Armani nelle varie riviste di moda. Lo stile si distingueva da tutti, un po’ per il nuovo concetto di donna e di moda promosso da Armani, rivoluzionario e un po’ androgeno, pensiamo al tailleur femminile, un po’ per le foto di Fallai, eleganti, senza tempo, in bianco e nero, preposte a valorizzare gli abiti del maestro, usando modelle affascinanti ed eleganti, non sempre classicamente belle, ma assolutamente raffinate. Fallai, fiorentino, ha sicuramente immagazzinato immagini dell’arte rinascimentale, ma anche del cinema e del teatro, creando un estetica innovativa e classica allo stesso tempo.

10

E’ una mostra da vedere assolutamente, moltissime e bellissime le foto esposte, ma oltre a ciò è una mostra che testimonia molto bene un periodo storico importante per la moda Italiana, un periodo in cui grandi stilisti, grandi artisti, grandi creativi hanno dato il via a quel concetto di Made in Italy che ancora oggi rappresenta un fiore all’occhiello, nonché un eccellenza, per il nostro paese.

Terrazza Bardini

Terrazza panoramica di Villa Bardini, una ragione in più….

Buona vita a tutti!

Beatrice