Fattoria Celle: Arte e Natura, Potenza e Timore

1

“Grande Ferro Celle” opera di Alberto Burri, situata davanti l’ingresso di Villa Celle, 1986

2Pomona

“Pomona” di Beatrice Brandini

Vicino Firenze, a Santomato (Pistoia), c’è una bellissima Villa seicentesca in cui il collezionista Giuliano Gori ha raccolto moltissime opere d’arte, dando vita alla prima e più importante collezione di arte ambientale italiana.

3    4 costruzione antica

Ingresso alla Villa        Antica casina del Tè, costruzione ottocentesca, all’interno del parco

5 barni

Scorcio della Villa con opera di Roberto Barni “Servi muti”, 1988

Questo imprenditore illuminato è paragonabile ad un mecenate moderno, infatti la particolarità di questo magico luogo e di questa magnifica collezione, è quella di aver deciso di ospitare artisti di fama internazionale, aver instaurato con loro un rapporto d’amicizia, e di averli lasciati liberi di creare un opera all’interno del contesto paesaggistico, facendo scegliere ad ognuno uno spazio, all’aperto o all’interno, sviluppando così la loro idea e creazione in funzione del sito prescelto.

6 daniel buren

Daniel Buren “La cabane éclatée aux 4 salles”, 2004-05

Non era la mia prima visita alla Fattoria Cellle. In realtà c’ero già stata, molti anni fa, quando, all’Università, conobbi sua figlia Stefania, con la quale per un periodo ci siamo piacevolmente frequentate. Ho deciso di fare questo piccolo inciso personale, “infrangendo” un po’ le mie abitudini, perché ricordo lei, sua madre e suo padre come persone meravigliose, “semplici”, accoglienti…Cosa abbastanza rara quando si è grandi imprenditori e, fin da piccoli, abituati a dover dimostrare qualcosa in più….

7 michel gerard

Michel Gerard “Cellsmic” 1990

Consiglio di visitare questo luogo a chiunque ami l’arte, il paesaggio, la natura, la storia intesa come recupero storico di luoghi e valori…. Perché qui non si osservano e ammirano solo opere d’arte, il contesto in cui esse sono collocate è qualcosa di stupefacente, ci sono edifici ottocenteschi, tipo la voliera o la palazzina del Tè, fontane, tempietti, scorci…., accanto ad opere moderne, imponenti, meravigliose che convivono con la natura, rendendo lo spazio pura poesia.

8 Marta Pan scultura fluttuante

Marta Pan “Scultura Flottante Celle”, 1990

Gentilissimi anche la guida, signorina Milea, e tutti coloro che ho incontrato ed incrociato,  che rendono questo luogo quello che è, ovvero un posto, credo, unico al mondo.

Giuliano Gori è un collezionista che non ha raccolto le opere d’arte come investimento economico, ma la sua passione pura e sincera lo ha indotto a condividerle con gli altri. 

Collezionista e amante dell’arte fin da bambino, ha capito ciò che voleva fare quando visitò una mostra a Barcellona, al Museo della Catalogna, in cui tutte le opere d’arte erano mostrate nel contesto in cui erano nate. Così cominciò a chiamare gli artisti e a farli lavorare su committenza, ma con una differenza sostanziale, non era il collezionista a dire cosa voleva, ma erano gli artisti a decidere cosa fare e dove farlo (anche se qualche volta, come nel caso dell’opera di Melotti, è stato Giuliano Gori a porre qualche “cambiamento”, originariamente l’opera di Melotti era destinata al parco, ma Giuliano decise di spostarla all’interno di un piccolo lago. Sensazione e scelta giusta, perché il metallo riflette nell’acqua, creando giochi di luce e ombre meravigliosi).

9 fausto melotti

Fausto Melotti “Tema e variazioni II”, 1981

Quando vide questo posto, Fattoria Celle, decise che lì avrebbe realizzato il suo incredibile  progetto, il luogo ideale per dare vita al suo sogno.

10 leger

Fernard Leger mosaico

Riflettendo tornando a casa (la suggestione rimane con te molte ore), ho capito che le cose che ho amato di più sono quelle più “sentimentali”, quelle opere che anche senza sapere da subito il significato o l’intenzione dell’artista, trasudano “amore”… Ma ho anche capito (anche altre mi hanno incredibilmente rapito), che gli artisti in questo luogo hanno spesso creato qualcosa che rappresentasse il dualismo della natura, ovvero la forza più spettacolare, magica, minacciosa, poetica…  dell’universo, che, proprio come la nostra natura umana, è fatta di ombre e di luce, di bene e “male”.

11 vangi

Giuliano Vangi

Giuliano Gori ha realizzato il suo sogno, ma come tutti i generosi è diventato il sogno di tutti quelli che vogliono condividerlo con lui. Fattoria Celle è aperta al pubblico, su appuntamento, per coloro che amano l’arte (la vita!) e sono interessati a visitarla.

12 sol lewitt e richard long

Sol Lewitt “Progetti murali 445 & 494”, 1985 e Richard Long “Anello verde di prato”, 1985

Grazie Giuliano, sei fra quelle rare persone che lasceranno un segno.

Buona vita a tutti!

Beatrice

Un commento su “Fattoria Celle: Arte e Natura, Potenza e Timore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *