Gucci Museo: la storia, il lusso, il gusto italiano nel mondo

1 IMG_7964

GUCCI  Museo

2jetset  

“JET SET” di Beatrice Brandini

“Quality is remembered long after price is forgotten” Aldo Gucci 1938

2 IMG_7965

Fianco del GUCCI Museo, di fronte a Palazzo Vecchio

Fra le molte ragioni per visitare Firenze c’è ne una in più ed è il bellissimo Gucci Museo, in Piazza della Signoria (vicino Palazzo Vecchio), all’interno di un palazzo storico del 1300, Palazzo della Mercanzia; queste poche informazioni sarebbero già una  buona ragione per visitarlo.

3 Gucci 12_0193 ok ok    4 IMG_7979

Ingresso di GUCCI Museo    

Il Museo, nato nel 2011 in occasione del 90esimo anniversario del marchio, vuole essere un tributo all’archivio storico; fortemente voluto da Frida Giannini (che l’ha anche progettato),  la quale ha sempre dichiarato una grande responsabilità, nonché un grande amore, verso l’eredità del marchio (Frida sei un esempio per tutte noi donne, non necessariamente quelle del mondo della moda, e che soddisfazione essere in copertina di D la Repubblica dopo Michelle Obama e Hillary Clinton!).

Oltre al museo al piano terra c’è un bookstore in partnership con Rizzoli, specializzato in libri di moda, arte, fotografia, un negozio con prodotti iconici dell’universo Gucci, un Caffè estremamente piacevole e, sempre all’interno delle sale espositive, istallazioni di arte contemporanea con opere provenienti da una delle collezioni più importanti al mondo, la collezione Pinault. Tutte le persone che ci lavorano sono estremamente gentili, non mi sono qualificata, pertanto è una predisposizione naturale, e devo dire grazie anche alla Signora Marina Savini di Grassi + Partners PR, che cura le relazioni esterne del museo.

5 IMG_7974    girl-fashion-victim

Veruschka a Roma,  foto degli anni ’60          “Fashion Victim” di Beatrice Brandini

La cosa bella di questo museo è che non c’è alcuna volontà nostalgica e di autocelebrazione, da parte del marchio, ma è un percorso di condivisione fra l’azienda e il visitatore, la presenza di oggetti da sogno, ormai entrati nel nostro immaginario, diventano quasi “familiari”. 

6 Viaggio Gucci 13 F 16

Sala dedicata al Viaggio

Lo spazio dedicato all’esposizione permanente comincia al piano terra con la sala “Viaggio”,  bellissime valige, bauli, trousse… realizzate con i materiali più pregiati per un consumatore attento ed esigente. Oggetti da collezione, appartenuti ai più celebri personaggi del jet set internazionale, come testimoniano anche le molte foto appese lungo tutto il percorso museale.

Guccio Gucci lavorò giovanissimo come portiere presso l’Hotel Savoy di Londra. Questa esperienza è sicuramente fondamentale per la nascita del marchio Gucci. Infatti una volta rientrato a Firenze decise, ancora affascinato da quel mondo aristocratico di viaggiatori internazionali, di creare una collezione di articoli da viaggio. “G. Gucci Travelling Goods Florence”, questa la definizione che compare nelle prime etichette di valige e borse, realizzate a Firenze. Questo è l’inizio del “sogno Gucci.

7 Sera Gucci 13 A 32 vestito su    8 Sera 2Gucci 13 A 55

Sala “Sera”

L’esposizione prosegue con altri temi e icone fondamentali per questo marchio, come il mondo “Flora”, una bellissima fantasia che ha caratterizzato moltissimi prodotti Gucci nel corso degli anni, fra tutti i foulard; poi troviamo la “Sera”, con abiti da sogno che hanno calcato i red carpet più famosi al mondo; la sala delle “Borse” (la mia preferita); quella con la “Logomania” dedicata al monogramma della doppia G ed infine quella legata al mondo “Lifestyle e Sportivo” con oggetti dedicati al tempo libero.

9 Logomania Gucci 13 E 45

Sala “Logomania” 

 10 Calzature Gucci 13 D 21

Il celebre mocassino con il morsetto del 1953

Sono sempre stata innamorata di questo marchio, sicuramente perché ha sempre fatto prodotti di un grande valore qualitativo, classicamente belli ma anche moderni, con un twist di eleganza e glamour. Ne sono affezionata perché è nato a Firenze,  ancora oggi il cuore produttivo è italiano e, in particolar modo, fiorentino. Infine anche perché Gucci ha a cuore temi sociali, dedicando parte di fatturati e iniziative speciali a progetti di charity.

13 Borse BB 2    IMG_3944

La mia collezione privata di alcune borse vintage.

Orologio vintage Gucci

Orologio vintage Gucci

Abito gucci vintage

Abito vintage Gucci

Infine non tutti i marchi aprono al pubblico i propri archivi, i propri “segreti”, le cose che li hanno resi famosi nel mondo. Anche per questo penso che Gucci abbia fatto un lavoro splendido e profondamente generoso. Scopro poi che la metà del costo del biglietto viene devoluto al Comune di Firenze per restaurare opere d’arte fiorentine, GRAZIE ancora Gucci! Il vostro successo è un insieme di tutto questo, bellezza, storicità, qualità e CUORE,  come la condivisone e l’aiuto verso chi è meno fortunato.

15 RedIndipendentHeart

Red Indipendent Heart di Joana Vasconcelos – foto di Alessandro Moggi @Gucci

All’interno del museo, una mostra di arte contemporanea, si tratta dell’artista portoghese Joana Vasconcelos, proveniente dalla collezione Pinault. Questa artista crea opere con oggetti di uso comune decontestualizzandoli. La cosa più suggestiva era l’opera Red Indipendent Heart, un cuore gigante creato con centinaia di coltelli, forchette cucchiai di plastica rossa, fusi fra loro e modellati su di una struttura di ferro. Questa poetica scultura, quasi sospesa nel vuoto, dondolava seguendo le note struggenti di Amalia Rodrigues.

16Toys Gucci

Un saluto da una speciale mascotte.

Buona Vita a tutti!

Beatrice

7 commenti su “Gucci Museo: la storia, il lusso, il gusto italiano nel mondo

  1. Definitely, what a fantastic situate and enlightening posts, I surely will bookmark your site.Best Regards!

  2. A powerful share, I just given this onto a colleague who was doing slightly analysis on this. And he in actual fact bought me breakfast as a result of I found it for him.. smile. So let me reword that: Thnx for the treat! But yeah Thnkx for spending the time to discuss this, I feel strongly about it and love studying extra on this topic. If possible, as you become experience, would you thoughts updating your weblog with extra particulars? It’s extremely useful for me. Big thumb up for this blog submit!

  3. I appreciate, cause I found exactly what I was looking for. You’ve ended my four day long hunt! God Bless you man. Have a nice day. Bye

  4. I simply want to mention I am just new to blogging and honestly savored you’re website. Most likely I’m planning to bookmark your blog . You definitely come with great articles. Appreciate it for sharing your web page.

  5. Asking questions are in fact pleasant thing if you
    are not understanding something entirely, however this piece of writing presents pleasant understanding even.

  6. I am really happy to glance at this blog posts which carries lots of helpful information, thanks for providing these kinds of statistics.

I Commenti non sono disponibili.