Guido Crepax, artista poliedrico, raffinato e decisamente moderno

Locandina

Banner della mostra  

autoscatto bb

“AUTOSCATTO” di Beatrice Brandini                  

Sono stata a Milano a vedere la bella mostra di Guido Crepax a Palazzo Reale. Purtroppo  rimarrà aperta ancora per qualche giorno, a tutti quelli che mi seguono, e i tanti amici che vivono a Milano, dico ANDATECI, è veramente interessante (anche gratuita, che bello condividere arte e cultura come un regalo!).

Tavolo da lavoro di Crepax con schizzo

Scrivania con china e pennino (allestimento)

Premessa alla città di Milano che mi ha “accolto” per 12 anni, “ti adoro” e GRAZIE per offrire sempre cose belle. Inoltre, a differenza di ciò che si dice, non è affatto vero che sia una città fredda, basti pensare che ospita un’altissima concentrazione di forestieri (non parlo di persone straniere, ma di coloro che lasciano la propria città per un occasione migliore), se non è accoglienza e generosità questa, come altro la potremmo chiamare?! Inoltre non importa se il cielo non è sempre limpido e azzurro, personalmente preferisco vivere in una città piena di stimoli ed eventi (soprattutto culturali), che nel nulla incontaminato e romantico. Infine sento sempre parlare, con una certa criticità, dell’abbassamento culturale di Milano rispetto agli anni ’60 o ’70 (l’abbassamento probabilmente c’è ma è ovunque, pertanto forse si dovrebbe aprire una parentesi per parlare di quanto POCO si sia stato investito  in cultura, negli ultimi anni, in Italia). Ma cerchiamo di essere anche propositivi (è un vizio di noi italiani quello di auto flagellarsi su tutto), Milano è una gran bella città, le persone lavorano molto (ho rispetto per ciò) ed è per questo che forse non sempre sono così disponibili alla chiacchiera “cialtrona”.

Tavola originale 3

Tavola originale

La mostra Guido Crepax: ritratto di un artista. E’ stata voluta e curata, dalla moglie e dai figli di Crepax, per ricordare, a dieci anni dalla sua scomparsa, questo incredibile artista.

La mostra si articola in dieci sale, ognuna delle quali ha un tema diverso (moda, cinema, design, ecc.), proprio per sottolineare la poliedricità di questo grande, ma non solo,  fumettista, italiano.

Tavola orignale 2

Tavola originale

Bellissimo anche l’allestimento, con tavole, poster, dischi, gigantesche sagome di Valentina, manichini e molto atro, all’interno delle stanze dell’appartamento di Riserva di palazzo Reale, un incredibile contrasto fra modernità (Crepax) e antichità (stucchi, velluti, legno, mosaici).

Sagoma Valentina

Sagoma di Valentina

Nel corso della sua lunga e fortunata carriera, Crepax ha illustrato libri, giornali, copertine di dischi…, ha progettato pubblicità (ricordiamo fra tutte quella della Shell che nel 1957 gli valse la Palma d’Oro per la pubblicità a Cannes), ma anche giocattoli, gioielli e scenografie e molto altro ancora.

Tavola originale

Tavola originale

Laureato in Architettura, non ha mai esercitato la professione poiché fin da giovane, inizi anni ’50,  comincia a disegnare, inizialmente dedicandosi alle copertine di dischi. Segue un intensa attività di illustratore, per Mondadori, Vallardi, Rizzoli, la Piccola Biblioteca Ricordi, ecc. Nel 1965 arriva sulle pagine di Linus, dove crea la mitica fotografa Valentina Rosselli.

Bacheca con foto e lavori

Bacheca con foto e lavori di Crepax

Le storie di Valentina sono fantastiche e oniriche, anche se sempre caratterizzate da forti riferimenti reali. Direi infatti che se uno vuol conoscere le mode e miti di quegli anni, può capire molto di più dai disegni e dalle storie di Valentina, che da documentari o riviste degli anni Sessanta o Settanta (i figli testimoniano che Crepax non avrebbe mai disegnato una storia senza raccontarla e ambientarla perfettamente, quindi dai vestiti, alla carta da parati, al più semplice degli oggetti, tutto rispecchia fedelmente l’epoca).

Particolare Pavimento

Particolare del pavimento all’interno della mostra

Valentina è forse la sua “creatura” più famosa, la serie infatti arriva fino al 1995. Le avventure di questa donna incredibilmente moderna, che ha segnato uno stile preciso non solo in senso fumettistico e illustrativo, ma soprattutto in senso antropologico, diventando un personaggio famoso come fosse un personaggio reale. Un icona.

Sgabello Valentina

Sgabello Valentina

Tuttavia Crepax non interrompe l’attività di illustratore, infatti, fra il 1966 e il 1973, disegna centinaia di copertine per i volumetti di avventura della collana Nuovi Sonzogno.

Nel 1968 firma le scenografie per “ La Gabbia”; collabora con Tinto Brass per il film “Col cuore in gola” (definito come il Godard italiano, allora non era ancora specializzato nel filone erotico). Successivamente creerà altre figure femminili e adatterà classici della letteratura (Poe, James, ecc.) , e classici dell’erotismo, (De Sade, Arsan, ecc.).

Negli anni novanta inventa il personaggio di Giulietta per il mensile l’Espresso Più, nonché Francesca per il Lupo Alberto.

L’ultimo lavoro è l’adattamento di Frankenstein, tratto dal libro di Mary Shelley.

Sagoma di Valentina

Sagoma di Valentina

La moglie Luisa (insieme all’attrice del cinema muto Louise Brooks), è stata la modella per la sua Valentina (ancora una volta, come per la Piaggi o per Newton, i compagni sono fondamentali ispiratori e complici dell’arte degli artisti).

Grazie anche a te, incredibile creativo Crepax, per averci regalato Valentina e molte altre bellissime immagini che rimarranno nella storia e che hanno reso questo mondo più bello.

Sagoma tridimesionale

Sagoma di Valentina

Buona vita a tutti!

Beatrice

7 commenti su “Guido Crepax, artista poliedrico, raffinato e decisamente moderno

  1. Greetings! This is my first pop in to your blog! We are a collection of volunteers and starting a pristine send off in a community in the similar alcove. Your blog provided us practical information to work proceeding. You have completed a brilliant job!

  2. Can I immediately utter what a relief to find a celebrity who really knows what theyre talking about lying on the internet. You absolutely be acquainted with how to convey an issue to light and make it vital. Supplementary people want to understand this and recognize this side of the story. I cant think youre not additional admired as you certainly have the gift.

  3. Hello There. I found your blog using msn. This is a really well written article.
    I will make sure to bookmark it and come back to
    read more of your useful information. Thanks for the post.
    I will certainly return.

  4. Hi, yeah thiѕ piece of writing is truly nice and I have
    learned lot оf things from it regarɗing blogging. thanks.

  5. Hey There. I found your blog using msn. This is a really well written article.

    I’ll make sure to bookmark it and come back to read more of
    your useful info. Thanks for the post. I’ll certainly return.

  6. For most up-to-date news you have to pay a visit world wide web and
    on the web I found this web site as a best site for newest updates.

  7. Pretty part of content. I just stumbled upon your blog
    and in accession capital to assert that I get actually loved account your blog posts.

    Anyway I will be subscribing on your feeds or even I fulfillment you get entry to constantly rapidly.

I Commenti non sono disponibili.