Luci sul ‘900

1

Gigi Chessa “Ragazza con cappello”

“Moda anni Quaranta” di Beatrice Brandini

Sono stata invitata all’anteprima della mostra: “Luci sul ‘900”, esposizione che si svolgerà fino al 8 Marzo 2015 presso la Galleria di Arte Moderna di Palazzo Pitti e che celebra l’anniversario dei cento anni dalla sua fondazione.

Il 900 è stato un secolo fondamentale per la storia dell’umanità. Un secolo caratterizzato da scoperte, conflitti, distruzioni e ricostruzioni, trasformazioni e molto altro ancora…,  e da un ARTE che, con la sua ricerca e connotazione, ha dato il via alla nostra contemporaneità.

3    4

Giorgio De Chirico “Canzone meridionale”,1930 circa        Massimo Campigli “Scalinata”, 1955

Luci sul Novecento è un percorso lungo un secolo, dal 1914 al 2014, un percorso che festeggia i cento anni dalla prima modesta inaugurazione nel Marzo del 1913 avvenuta nelle sale della Galleria dell’Accademia di Firenze. Pertanto la Galleria d’arte Moderna di Palazzo Pitti per celebrare questo importante avvenimento espone le sue belle, preziose e sconosciute collezioni del ‘900.

5

Scorcio dell’itinerario e dell’allestimento espositivo “Luci del ‘900” a Palazzo Pitti

6 bis

Scorcio allestimento delle opere in mostra

6    7

Felice Casorati “Rape”, 1938 circa   e   “Limoni”, 1950 circa

Come molte cose che Firenze possiede e che pochi conoscono o hanno avuto la fortuna di vedere, la Galleria d’arte Moderna, che vanta la più importante collezione di dipinti macchiaioli al mondo, ha anche una raccolta di opere novecentesche, fino ad oggi relegata nei magazzini. Questa esposizione vuole mostrarle, valorizzandole nella cornice più appropriata.

8  9  10 bis

Scorci sale di Palazzo Pitti

new 1

Mauro Reggiani “Composizione in giallo”, 1935

E Faraoni Ragazza addormentata 1961

Enzo Faraoni “Ragazza addormentata”, 1961

La mostra mette in scena capolavori del secolo scorso, da Felice Casorati a Giorgio De Chirico, da Filippo De Pisis a Giuseppe Capogrossi, insieme a molti pittori appartenenti al cosiddetto “Novecento toscano”, come Baccio Maria Bacci, Giovanni Colacicchi ecc., artisti che si ritrovavano nel famoso caffè delle Giubbe Rosse e che negli anni Venti contribuirono a rendere Firenze un luogo importante per tutti gli intellettuali italiani.

10    11

Guido Ferroni “La giostra” 1915-1919         Primo Conti “Ritratto di Lyung-Yuk” 1924

Molte sono le opere acquistate dalle Biennali di Venezia, precisamente tra il 1925 e il 1945 e dalla Quadriennale di Roma del 1935.

12    13

Oscar Ghiglia “Nudo femminile”, 1930 circa         Francesco Chiappelli “Ritratto di Camilla Roatta”, 1930

Vedere all’interno dello stesso luogo così tante opere del Novecento, come in questa mostra e soprattutto di questa caratura, è un modo per ripercorrere una parte di storia non troppo lontana da noi,  recuperare la nostra memoria, ricordando momenti, luoghi, volti e paesaggi che a volte gli anni impolverano e rilegano a semplici ricordi.

14   15

Fernando Farulli “Piombino, spazio per un’ autobiografia”, 1964         Vinicio Berti “Racconto nell’Utopia H3”, 1962-1963

G Nativi Possibilita relazionale 1964

Gualtiero Nativi “Possibilità relazionale”, 1964

L’arte esposta in ogni luogo e modo è il rifugio contro le brutture, le avversità, le delusioni della vita e del mondo, entrare nel mondo dell’arte, dalla porta principale o da quella di “servizio”, ammirando un capolavoro o un muro astratto opera di un writer, non ha molta importanza, purché tu sia predisposto a catturarne la bellezza.

L’arte è magia, illusione immaginazione, curiosità… in poche parole l’arte è vita, espressione di te e del mondo che ti circonda.

16

Giuseppe Capogrossi “Senza Titolo”, 1970

17   18

Fausto Pirandello “Biscotti e liquori”, 1957          Alberto Savinio “Orfeo e Euridice”, 1951

F Casorati Lo straniero 1930

Felice Casorati “Lo straniero”, 1930

19

Moda anni Venti interpretata da Beatrice Brandini

20

Moda anni Trenta interpretata da Beatrice Brandini

21

Moda anni Quaranta interpretata da Beatrice Brandini

22

Moda anni Cinquanta interpretata da Beatrice Brandini

23

Moda anni Sessanta interpretata da Beatrice Brandini

“Alta Società” di Beatrice Brandini 

new 2

Cortile Palazzo Pitti

22

Banner della mostra Luci sul ‘900

Buona vita a tutti!

Beatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *