Modigliani a Pisa: romantico e trasgressivo, ribelle e sensibile, un genio moderno!

1

Facciata di Palazzo Blu, sede della mostra

2jeanne

“Jeanne” di Beatrice Brandini

A Pisa c’è una bellissima mostra dedicata a Modigliani: “Amedeo Modigliani et ses amis”. Non è la prima volta che parlo di lui, l’avevo già fatto per la mostra di Palazzo Reale a Milano..,  sicuramente lo farò ancora poiché ritengo Modigliani un artista davvero speciale: unico, geniale, creativo, ma anche tormentato, incompreso, bellissimo, trasgressivo….

3  4

Pannelli e scorci della Mostra

5

Foto che ritrae Modigliani insieme a Picasso 

La mostra, nelle splendide sale di Palazzo Blu (qui organizzano un’esposizione più bella dell’altra…), presenta una ricca ed interessante  selezione di opere provenienti dal Centre Pompidou di Parigi, evidenziando il periodo della sua formazione a Livorno fino a quella della sua maturità (anche se parlare di maturità nel caso di Modigliani è davvero un eufemismo, vista la sua tragica e immatura scomparsa) e più alta espressione artistica.

6

Banner all’interno della mostra

7 giovane ragazzo rosso 1919 centre pompidou

Amedeo Modigliani “ Giovane ragazzo rosso”, 1919. Centre Pompidou, Parigi

Orangerie

Amedeo Modigliani “Paul Guillaume”, 1915, Musée dell’Orangerie, Parigi

La maggior parte delle opere esposte appartiene infatti alla cosiddetta Scuola di Parigi. Termine attribuito a quel gruppo di artisti che si riunì nella capitale francese nel primo decennio del Novecento, con l’intento di sperimentare e approfondire nuove tecniche, concentrandosi soprattutto sulla figura, in contrapposizione con correnti che invece avevano fatto dell’astrattismo il loro punto di forza, Cubismo e Futurismo fra tutti. Parigi è per Modigliani e per i tanti artisti che come lui cercavano stimoli, l’emblema della libertà e della modernità, la città in cui poter sperimentare e “liberare” la propria creatività; una città in cui negli stessi anni c’erano personaggi come Picasso, Chagall, Jacob, Braque, Cocteau, Giacometti,… ed infatti la mostra “Modigliani et ses amis” propone fra gli  altri, capolavori di Lèger, Utrillo, Severini, Derain, Picasso, Chagall. Oltre, non è sempre consueto, una selezione di sculture di Modigliani e di altri grandissimi maestri, fra tutti è necessario citare il celebre “ Mademoiselle Pogany” di Brancusi.

9 testa femminile 1912 centre pompidou

Amedeo Modigliani “Testa femminile”, 1912. Centre Pompidou, Parigi

10 Constantin Brancusi Mademoiselle Pogany 1933 centre pompidou

Constantin Brancusi “Mademoiselle Pogany”, 1933. Centre Pompidou, Parigi

Non so perché ami così tanto Modigliani, certamente perché è bravo, certamente per la sua vita travagliata e a tratti drammatica, per la sua sensibilità e sofferenza, per la sua enorme personalità (geniale, collerica, entusiasta, generosa…), ma credo anche perché era (ed è ancora oggi) DIVERSO da tutti.  Cercò (riuscendoci) di fare qualcosa di nuovo, nonostante le frequentazioni e influenze di artisti importanti, Amedeo Modigliani ha creato uno stile personalissimo e immediatamente riconoscibile. 

11 nudo straiato 1917 Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli

Amedeo Modigliani “Nudo sdraiato”, 1917. Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, Torino

12   13 ritratto di dedie 1918 centre

Amedeo Modigliani “Lolotte”,  1917 e Ritratto di Dedie, 1918, Centre Pompidou, Parigi

I suoi soggetti, soprattutto femminili, con quegli occhi allungati e spesso vitrei poiché privi di pupille, posti frontalmente davanti allo spettatore, quasi autonomi, sono sempre, a dispetto delle caratteristiche sopra citate, molto espressivi e romantici. Quasi sempre caratterizzati da una alone di tristezza, irrequietezza, estraneità dal contesto, dall’epoca, dalla tela… per me, irresistibili. Anche i nudi sono diversi, soprattutto se contestualizzati negli anni in cui vennero eseguiti. Le modelle sono sfrontate (proprio come il loro mentore), compiacenti ed esibiscono il loro corpo con enorme naturalezza.

14 testa rossa 1915 centre pompidou

Amedeo Modigliani “Testa rossa”, 1915. Centre Pompidou, Parigi

Modigliani disegnava con grande rapidità ma per arrivare al risultato che cercava poteva eseguire anche cento schizzi preparatori prima di passare alla tela. Per questo i disegni di Modigliani sono parte integrante della sua opera.

15 bis testa di profilo 1912 centre pompidou

Amedeo Modigliani “Testa di profilo”, 1912. Centre Pompidou, Parigi

Infine vorrei soffermarmi sulla figura di Jeanne Hébuterne, anche perché molti dei dipinti esposti nella mostra di Pisa la ritraggono. Era una giovanissima pittrice che fece innamorare Modigliani e lo rese padre, un amore immenso ma purtroppo breve e tragico. Si conobbero nel 1917, solo tre anni prima della tragica scomparsa dell’artista. Quando Modigliani morì, il 24 gennaio 1920, il giorno successivo Jeanne Hébuterne, all’ottavo mese della seconda gravidanza, si suicidò gettandosi dalla finestra.

15    16

Albero natalizio allestito all’ingresso della mostra a Palazzo Blu

17

Palle natalizie con immagini di Modigliani…

18

Facciata di Palazzo Blu, Pisa

19

Scorci del Lungarno a Pisa, davanti a Palazzo Blu

Raramente parlo di aspetti così personali della vita di un artista, tanto meno quando, come in questo caso, sono così tragici. Ma ho fatto un eccezione non per voyeurismo o “teatralità”, cose che odio, semplicemente perché è una storia che mi commuove e che, nonostante tutto,  è ricca di poesia, amore e fragilità umana. Qualcosa che caratterizza e fa parte di ognuno di noi.

20

Foto di Amedeo Modigliani, allestimento mostra

21 Modigliani BB    22 Modigliani BB 2

Così ho immaginato vestito Modigliani nei nostri giorni. Disegni di Beatrice Brandini

Amedeo Modigliani è considerato uno dei più grandi artisti dell’arte moderna, le sue opere si trovano nei musei e collezioni più importanti del mondo, quelle che vengono battute all’asta sono aggiudicate a cifre incredibili. Nonostante questo in vita ebbe poco successo e ancor meno agiatezza. Scherzi del destino o della stupidità che spesso, allora come adesso, non riconosce la grandezza e il talento, facendo danni incredibili e irreparabili.

23

Scorci del lungarno a Pisa

24

Scorci del lungarno a Pisa

24 bis

Scorci del lungarno a Pisa

25

Scorci del lungarno a Pisa

Buona vita Amedeo, che tu possa aver trovato pace accanto alla tua adorata Jeanne.

Buona vita a tutti!

Beatrice

Un commento su “Modigliani a Pisa: romantico e trasgressivo, ribelle e sensibile, un genio moderno!

  1. Its excellent as your other blog posts : D, thankyou for putting up. “It takes less time to do things right than to explain why you did it wrong.” by Henry Wadsworth Longfellow.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *