Pitti Bimbo 84: bimbi si balla! Seconda parte

1 sec parte

“Adele” di Beatrice Brandini

2 sec parte

Allestimento Pitti

Continua il viaggio nel meraviglioso mondo del bambino.

Ho preparato ancora due Mood sulle tendenze Autunno – Inverno 2017/18

3

“Hippie Princess” mood board di Beatrice Brandini

Con questo tema voglio enfatizzare quella tendenza, in fondo sempre presente almeno nei sogni delle bambine, di desiderare, almeno una volta nella vita, di essere una principessa. La differenza di oggi, rispetto a qualche tempo fa, è che queste piccole eroine sono molto più “cool e wild”, in poche parole un po’ HIPPY. Amano il tulle, il pizzo e le trine, ma spesso le abbinano assieme alla lana, allo scozzese, alla (eco) pelliccia, a tessuti di sapore vintage. Molto bon ton ma sempre interpretato con grande ironia. Toni carne, polverosi, nella gradazione del mauve, cipria, fucsia.

4

“Hippie Princess” mood board di Beatrice Brandini

5

“Sports” mood board di Beatrice Brandini

Un tema estremamente sportivo, caratterizzato da capi simbolo come sweatshirts e jog pants, insieme alle ormai intramontabili sneakers. Questo tema si divide tuttavia in due macro categorie, una molto più basica e leisure, in cui l’identità del logo è molto forte e qui sono le multinazionali sportive a farla da padrone. Colori “basici” come il grigio mélange, l’antracite, il navy, il royal, il rosso vivo. L’altra in cui fogge sportive sono interpretate in chiave più URBAN, stampe writers, manga, astratte, artistiche, caratterizzano i capi all over. Linee più asciutte e colori molto più fashion. Spazio anche a brands non convenzionali soprattutto in ambito sportivo.

6

“Sports” mood board di Beatrice Brandini

7

MSGM Kids. Riprende i leitmotiv della collezione donna, stampe, fantasie, colore, ironia e un tocco di eccentricità che, soprattutto nello junior, non mi dispiace mai.

8

MSGM Kids

9

MSGM Kids

La mia sezione preferita, KID’S EVOLUTION, dalla moda “per grandi” alla capsule per kids. E’ un progetto di Alessandro Enriquez con Pitti Immagine che si rivolge a un pubblico di buyer ipersofisticato cui i più grandi department stores.

10   11 bis

San Andres. Deliziosa e raffinata collezione dal gusto retro’, dai materiali preziosi e da rifiniture “couture”. Bellissimi i tessuti “tappezzeria” damascati jacquard.

 

11

San Andres

12

San Andres

14

Little Shilpa. Ho trovato originalissima, diversa e molto interessante questa collezione, dietro c’è la pura creatività di Shilpa Chavan. Alcune sue creazioni sono indossate anche da Lady Gaga.

15

Little Shilpa

16

Little Shilpa

17

Little Shilpa

18

Little Shilpa

Interessantissima (personalmente fantastica) la collaborazione con Bologna Children’s Book Fair in cui una selezione di piccole case editrici d’eccellenza provenienti da tutto il mondo, presentavano libri per ragazzi con pubblicazioni ispirati alla moda, favolose!

19

Bologna Children’s Book Fair

20

Bologna Children’s Book Fair

21

Bologna Children’s Book Fair

22

Bologna Children’s Book Fair

23

Bologna Children’s Book Fair

24

Bologna Children’s Book Fair

25   26

Bologna Children’s Book Fair

27

Bologna Children’s Book Fair

28

Bologna Children’s Book Fair

29

Lieblinge. Mi sono imbattuta in queste bellissime scarpine, scoprendo poi (parlando con l’entusiasta fautore del progetto, Oliver), che oltre alla bellezza oggettiva, queste calzature per baby hanno tantissime “virtù”. Sono realizzate con materiali naturali e di primissima qualità; colle, rifiniture, accessori… sono tutti applicati nel rispetto e la salvaguardia dell’ambiente (100% chrome free). Sono made in Germany (non Far East!) e la loro vita produttiva è completamente tracciabile. Inoltre sono ortopediche, mi sembrano tutti validissimi motivi per parlarne e farle diventare presto una bella realtà anche italiana.

30

Lieblinge

31

Lieblinge

32

Lieblinge

33

Message on the bottle. Concept affascinante, dal packaging al prodotto. Un progetto spagnolo molto interessante.

34

Message in the bottle

35

Message in the bottle

36

UnduetreStella Design Week. Mi piacerebbe tornare bambina per poter scoprire e giocare con tutti questi oggetti… Da un progetto di Paola Noé, appassionata ed esperta di arte contemporanea, raccoglie arte e design per bambini, cercando di avvicinarli a questo mondo fin da piccoli.

37

UnduetreStella Design Week

38

UnduetreStella Design Week

39   40

Raspberry Plum. Anche questa collezione è per me una conferma positiva. Si può (si deve) essere un po’ eccentrici fin da piccoli, la moda deve aiutare a tirar fuori la propria personalità, ma anche la propria fantasia e farci divertire. Raspberry Plum compie perfettamente ognuno di questi intenti.

41

Raspberry Plum

42   43

Raspberry Plum

44

Raspberry Plum

45

Anniel. Meravigliose scarpe fatte a mano e realizzate completamente in Italia. Azienda storica nella produzione di scarpe sportive, più precisamente da ginnastica e ballo, ha usato il proprio know how per creare una collezione che rimanda ad un mondo “incantato”. Sono perfette nel mio mood “Hippie Princess”, per bambine che sognano la festa con l’abito scintillante, per ballare con il principe azzurro, ma si divertono a fare le facce buffe su Snapchat.

46

Anniel

47

Anniel

48   49

Oh baby! Parlo di questa linea sempre volentieri perché mi piace molto. Da piccole principessine ballerine si è passati a temi dalle fantasie che possono indossare tranquillamente anche i loro fratellini. E’ come entrare in un libro di favole….

50

Oh baby!

51

Relish. Molto carina l’idea di vestire la mitica Barbie con la collezione.

52

Relish

53

Relish

54   55

Lesy. Incantevoli abiti, realizzati come piccoli esemplari di haute couture. Davvero speciali.

56

Lesy

MINI TRAVELLER, il viaggio come sogno e il viaggio come percorso. Dalle guide per scoprire il mondo attraverso gli occhi di un bambino, al sacco a pelo che li inghiottisce come le fauci di uno squalo…tutto molto bello perché in ogni progetto c’è dietro una realtà fatta di passione, lavoro ed eccellenza, anche con un tocco di poesia.

57

Italtrike. Divertenti tricicli per bambini, ma anche giocattoli a pedali, biciclette…

58

Anne-Claire Petit accessoires. Bellini da morire questi animaletti buffi e colorati (ma ci sono anche accessori come cuscini), realizzati tutti a mano con la tecnica del crochet.

59

Anne-Claire Petit accessoires

60

Mic o Mic. Giocattoli per la gioia e il rispetto dei bimbi.

61

Les Skewies. Cartelle, astucci, quaderni…quando la praticità si sposa con la fantasia.

62

Kikkerland dist. by Trading Group. Balene che diventano cuscini da viaggio, un universo di gadget davvero stupendi.

63 bis

Baby Bites. Fantastici sacchi nanna in cui magicamente vorrei poter riposare anche io.

Pet Family, oggetti pensati per gli altri cuccioli di casa… Gli animali sono sempre più amati, questa esposizione di oggetti di design dedicati a loro, mette in evidenza il loro ruolo sempre più protagonista all’interno della famiglia. Bella idea!

63

Doggyly. Realizzano cucce speciali di vero artigianato italiano, considerando il design un elemento determinante.

64

Doggyly

65

2.8 Duepuntootto “attenti al cane”. Letti, borse e accessori per cani e per i loro padroni, belli.

66

Bobux. Scarpine per piccolissimi che coniugano piacevolezza estetica, comodità e valori etici. I soggetti delle tomaie guardano il bambino, è lui il protagonista e come tale deve essere “considerato”.

67

Anne – Claire Petit Accessoires

68

Brekka. Dal 1988 accessori outdoor per qualsiasi esigenza. Deliziosi questi capellini/zoo.

69

Ferplast. Un universo di accessori per far felici i nostri beniamini e rendere più piacevoli le nostre case.

70

Ferplast

71

MAUDESIGN. Creano arredi partendo e utilizzando solo il cartone. Un punto d’incontro fra ecocompatibilità, design e tecnologia tutto Made in Italy. Qualche tempo fa ho comprato una lampada che rende la camera di mio figlio speciale.

72

Happy Animals by La Chaise. Mi sono innamorata di questi set di piatti con cani (ma anche gatti, cavalli…) con occhiali, Borsalino e maglioni “Ballantyne”, un must have!

73

LE BEST-IE. MAGNIFICHE, ripeto, MAGNIFICHE bottiglie di Dana Camerini.

74   75

Lapin House. Come sempre una delle più belle produzioni, marchio di storia trentennale, caratterizzato da qualità e portabilità, due questioni determinanti per il bambino e l’abbigliamento Junior.

76

Lapin House

Si conclude anche quest’edizione di Pitti Bimbo, la cosa interessante di questa fiera è che insieme a realtà consolidate e famose c’è sempre molto spazio alle novità, alla ricerca, a valorizzare realtà più piccole che in fondo, per creatività e qualità, sono molto grandi. E’ bello vedere come l’Italia o il resto del mondo (una percentuale superiore al 50% è fatta, qui a Pitti, di espositori stranieri) sia caratterizzato dal fare bene il proprio lavoro creando oggetti e prodotti meravigliosamente interessanti. Anche se l’economia e i mercati non sono in un momento particolarmente felice e facile, questo aspetto non ci può che rendere positivi.

Buona vita a tutti!

Beatrice