Pitti Bimbo: P/E 2015, prima parte

2

Allestimento stand “Missoni”

1 Fashion Girls

“Fashion Girls” di Beatrice Brandini         

Ieri a Firenze si è aperta la 79° edizione di Pitti Bimbo, forse la fiera più importante dedicata all’abbigliamento bimbo, sicuramente la più completa in termini di proposte e di ricerca,  in cui esposizioni di abbigliamento formale, sportivo, indipendente, ricercato, elegante, griffato, etico….., si alternano, offrendo al visitatore tutto quello di cui ha bisogno…

3    4

Proposte Péro, marchio nato in India per le mani della stilista Aneeth Arora, che propone capi ispirati alla tradizione indiana, fatta di fibre tessili impalpabili e leggerissime, realizzate con telai tradizionali, collezioni caratterizzate da uno stile etnico e un po’ bohémienne,  da lavorazioni patchwork e artigianali. Tutto molto bello e “poetico” .

5    6

Proposte Péro

Pitti Bimbo si apre con 415 collezioni presenti, di cui una buona parte proveniente dall’estero, la fiera punta soprattutto sulla ricerca e sulla qualità. Anche gli accessori stanno diventando una parte fondamentale e sempre più grande, in termine di esposizione e di proposte offerte. E’ una realtà inevitabile, gli accessori sono per i piccoli “indispensabili” (come le scarpe), ma anche perché talvolta ci permettono di cambiare o rinnovare con poco (anche a livello di spesa) un look; infine perché semplicemente rispondono al bisogno di acquisto e di gratificazione, alle quali genitori, e mamme, difficilmente rinunciano per i propri figli. Interessante per questo l’area Pop Up Stores, l’offerta di accessori e oggetti di design e lifestyle, come fragranze, gioielli, occhiali, libri, oggetti d’arredo e di viaggio.

8 bis

Bello l’allestimento dell’area Apartment, dove aziende molto interessanti si alternano per offrire una proposta molto raffinata, sia che si tratti di eleganza, sia che si tratti di avanguardia.

8    9

Olive azienda italiana per piccole principesse, vera artigianalità ed eccellenza made in Italy. Belli i colori e l’elemento “fiore” usato in modo originale e inconsueto.

 10

Ogni bambina che lo indossa non può non sentirsi “speciale” e al centro della scena! 

15 bis    15

PèPè children shoes, marchio italiano che fa delle scarpe dal sapore artigianale, con pellami e colori che strizzano l’occhio al passato di ottima qualità, sia per la scelta di materie prime, sia per calzata e comodità (fondamentali aspetti per una scarpina da bambino). Mi sono piaciute da morire….!

16    17

Altre proposte PèPè children shoes… carinissime

 18

Mischka Aoki, abitini per una piccola diva, impegnativi ma belli

 19

Supertrash Girls, carino cercare di sdrammatizzare un bon ton con elementi street e sportivi

 20    21

Bomboogie Kids, sempre interessanti i loro capispalla, come questi doppiati con rete e con effetti di stampa ad effetto “nuovo camouflage”

 22    23

Proposte Filobio, bel marchio italiano dal sapore retrò e bon ton, con filati e tessuti di ottima qualità. Deliziosi questi abitini e il serafino,  dai disegni pied de poule e dai colori insoliti come il corallo e l’azzurro polvere.

 24

25

Altre proposte Filobio, bella la tutina con un disegno “scarabocchio” nato dalle mani di un piccolo e lo slip con i nastri in lino, tipo fettuccia, e la baschina rifinita in sangallo… irresistibile!

 26    27

Nupkeet 1946, avevo già parlato di questo marchio nel post di Gennaio, sempre su Pitti Bimbo. Confermo l’idea che sia un marchio interessante e vendibile, binomio non sempre scontato… Mi piacciono molto le fantasie tipo micro cravatta e l’effetto hawaiano delavé. 

 28

Nupkeet 1946, pantaloni fantasia da piccolo ometto. Interessante attenzione ai particolari.

 29

Paul  Frank quando il logo è irresistibile e fa la differenza

 30    31

Proposte Vingino, un lifestyle colorato e divertente, bambini liberi di giocare e divertirsi, senza rinunciare ad un tocco di stile. Mi sono piaciute le stampe e le fantasie dall’imprinting beach e vacanziero.

32    33

Allestimento Vingino. 

35    34

Parrot, carine le proposte da bambina nell’armonia dei colori e materiali, interessante, soprattutto da un punto di vista commerciale, lo sforzo, riuscito, di proporre un “pacchetto”, dove abbigliamento, accessori, calzature, si uniformano e uniscono gradevolmente per un total look completo.

36

Ki6 Pretty, sarebbe un insieme che indosserei volentieri… la gonna a piegone dal sapore vintage che ricorda, come fantasia, le stampe amate da Peggy Guggenheim. Una bambina avant garde molto carina.

 37    38

Laura Biagiotti Dolls, vorrei una stanza con queste splendide gigantografie alle pareti. Deliziose, così come i vestiti romantici, estivi, floreali….piccole tavolozze artistiche.

 39    40

Voganto Kids, tutine e abitini che coniugano colore, ironia, divertimento, sorpresa.. davvero originali e ludici.

 41    42

Ancora proposte Voganto Kids

 43

Concludo questa prima parte con una frase estrapolata dalla parete di Style piccoli, è di Sant’Agostino…. bellissima, vera e assolutamente moderna poiché UNIVERSALE… soprattutto per tutti i bambini

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *