Surrealismo e Moda: bocche, occhi, mani … magnifiche presenze su abiti sorprendenti.

1

Salvator Dalí copertina per Vogue, 1939

Surrealismo cop new

“Surrealismo in Fashion” di Beatrice Brandini

“Rendere schiava l’immaginazione è la più grande sciocchezza”. André Breton 

Adoro Elsa Schiaparelli, Balenciaga, Yves Saint Laurent, Mugler, Moschino, Prada…., così come Dalí, Duchamp, Cocteau.. e tutti quegli artisti che sperimentano, dissacrano, rompono gli schemi e giocano con la loro arte. Regalandoci “sensazionali” emozioni.

3

René Magritte “The false mirror”, 1928. MoMa New York

4

Salvator Dalí, 1949

5

Charlotte Olimpia

6    7

Gioielli Delfina Delettrez

 8

Diane von Furstenberg

La moda ha spesso preso in prestito o adottato codici e stili dal mondo dell’arte, forse fra i periodi più fervidi e più adatti a questo “scambio” c’è senza dubbio il Surrealismo. Sicuramente il Surrealismo, che giocava con l’assurdo che metteva razionalità e irrazionalità in bilico fra loro, che decontestualizzava oggetti quotidiani (orologi, bombette, chiavi…, ) rendendoli inconsueti, è perfetto, più di qualunque altra corrente artistica, ad affascinare la moda, con la sua follia e la sua creatività.

9

Man Ray “Observatory Time – The Lovers”, 1932/34. Archivio Man Ray Parigi

10

Diane von Furstenberg

11

Prada

12

Dalí sketch per Mae West

13

Salvator Dalí the “Mae West Lips Sofa”, 1937

14

Rihanna fotografata da David Sims per Vogue UK, abito YSL

15

Fornasetti

16 

Mobile Fornasetti

17

Abito Yves Saint Laurent, foto su Vogue UK, 1971

18

Abito YSL collezione A/I 2014

Il Surrealismo dava sfogo ai sogni e alla fantasia, con ironia ma anche con profondità. Il senso di meraviglioso, d’insolito, di sorpresa  che appartengono a questo movimento, sono aspetti che, allora come adesso, rappresentano il motore della moda. Forse è per questo che il Surrealismo appare e apparirà sempre così moderno.

19 woman-with-a-head-of-roses

Salvator Dalí “Woman with a head of roses”, 1935. Kunsthaus Zurigo

20 

Anello Delfina Delettrez

21 

Borsa N.21

22

Charlotte Olimpia

2324

Charlotte Olimpia

25

Cintura François Lesage, 1986

La prima fu Elsa Schiaparelli con un maglione trompe l’oeil con un grande fiocco; poi Yves Saint Laurent, Moschino, Jean Paul Gaultier, Marni, McQueen… Designers che hanno rivoluzionato la moda, caratterizzando un epoca e il costume. Artisti che hanno sicuramente ammirato e guardato verso Dalí, Magritte, Mirò, Cocteau, Man Ray.

26

Creazioni di Elsa Schiaparelli

Le tematiche principali del Surrealismo erano l’AMORE come fulcro della vita, il SOGNO E LA FOLLIA, mezzi per superare razionalità e la LIBERAZIONE dell’individuo dalle convenzioni sociali. Sarà per questo che ne sono così affascinata..? Vorrei nutrirmi delle sue “leggi”, anche se è quasi impossibile adottarle a credo quotidiano…

27 the lovers magritte

“The Lovers” René Magritte, 1928 “Liberare le idee e ritrovare il senso del meraviglioso, in assenza di qualsiasi controllo della ragione, al di fuori di ogni preoccupazione estetica e morale”. André Breton Mai come in questo periodo queste parole potrebbero essere “la cura” di tutto…

Moda ispirata al Surrealismo di Beatrice Brandini

28

Surrealismo in Fashion di Beatrice Brandini

29

Surrealismo in Fashion di Beatrice Brandini

30

Surrealismo in Fashion di Beatrice Brandini

ultima Mae bb

“Mae” di Beatrice Brandini

Buona vita a tutti!

Beatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *