Pitti Filati, 89esima edizione, finalmente si riparte! (Seconda parte)

Mood board Device di Beatrice Brandini

Un bellissimo arazzo- albero di Botto Giuseppe

TRANSFORMER era il tema della Spazio Ricerca per l’autunno Inverno 2022 – 23, un tema attuale che risponde perfettamente a questo momento di totale incertezza e, allo stesso tempo, alla voglia di cambiamento e di voltare pagina.

Da un lato i nostri punti fermi che sono la famiglia, il lavoro e gli affetti, dall’altro la visione di un nuovo futuro, perché se una cosa, una sola cosa, si può salvare da questo anno di pandemia è sicuramente quella di rivedere le nostre priorità, di vivere e apprezzare questa vita, che è una sola, nel migliore modo possibile.

Il tema affronta anche un altro importante aspetto, da sempre al centro della vita dell’uomo, ovvero l’eterna diatriba fra passato e futuro, fra progresso e tradizione, fra classicità e avanguardia. Il concetto della trasformazione raccontato in tre aspetti importanti, il tema del corpo, degli spazi e degli oggetti, intesi come dispositivi per vivere il quotidiano.

Mood board “Body” di Beatrice Brandini

Mood board “Body” di Beatrice Brandini

Mood board “Body” di Beatrice Brandini

Mood board “Body” di Beatrice Brandini

BODY: Il corpo si trasforma durante la vita e la storia. Il corpo che cambia forma, espressione, significato. Non sappiamo di preciso che forma prenderà, ma saremo pronti ad assecondare questa trasformazione

Mood board “Device di Beatrice Brandini

Mood board “Device di Beatrice Brandini

Mood board “Device” di Beatrice Brandini

Mood board “Device di Beatrice Brandini

DEVICE: Trasformazione degli oggetti del quotidiano perché è cambiato il nostro stile di vita e i nostri luoghi d’azione. Oggetti multifunzionali, i mobili sono casa, ufficio e palestra, così come i vestiti potranno essere gli stessi per una conference call, come per una seduta domestica di yoga.

Mood board “Space” di Beatrice Brandini

Mood board “Space” di Beatrice Brandini

Mood board “Space” di Beatrice Brandini

Mood board “Space” di Beatrice Brandini

SPACE: Il cambiamento del lavoro e del luogo. Le case sono diventate il nostro ufficio, ma anche il nostro svago e spazio d’incontro. Moda architettonica, quindi, spaziale, in simbiosi con l’ambiente. La maglia è entrata nel design, negli oggetti che nel disegno d’interni.

Alla prossima con Pitti Uomo e Bimbo

Buona vita a tutti!

Beatrice 

 

3 commenti su “Pitti Filati, 89esima edizione, finalmente si riparte! (Seconda parte)

  1. why don’t you develop the Pitti Filati Research Space with your designs and moods? you are very good and surely they all copy you, at least the snatching would be “legal” and we would know that you are behind those drawings

Rispondi a Sebastian Green Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *