Capucci Dionisiaco, Disegni per il teatro: la magnifica fantasia di un grande maestro.

Costume per spettacolo, disegno di Roberto Capucci (2009)

“Rita Rainbow” di Beatrice Brandini

Ho già dedicato un post a Roberto Capucci (21 gennaio 2014), tuttavia una figura così importante e completa ne meriterebbe molti altri. Questa volta l’occasione è una bella mostra che ho avuto il privilegio di vedere insieme al maestro stesso: CAPUCCI Dionisiaco, disegni per il teatro. Firenze Gallerie degli Uffizi – Palazzo Pitti – Andito degli Angiolini.

La rassegna si componeva di 72 opere di carta in grande formato che rivelavano un Capucci insolito e inedito. Infatti, oltre a conoscerlo e ammirarlo a livello internazionale per le sue bellissime creazioni di alta moda femminile, qui si scopriva in un fantasmagorico e onirico repertorio di costumi maschili, incredibilmente fantasiosi.

   

Disegni per il teatro di Roberto Capucci

      

Disegni per il teatro di Roberto Capucci

   

Disegni per il teatro di Roberto Capucci

Omaggio a Borromini

Girandole, nastri, pois, piume, copricapi, elmi, ecc. il tutto armonicamente definito nel tratto e nel cromatismo, nella fantasia e nell’imprevedibilità, che Capucci realizza, trasforma e fa diventare magia.

Un insieme di “follie”, come lo stesso Capucci afferma, e che non a caso ha scelto di presentare a Firenze, la città che lo vide debuttare nel lontano 1951 con una sfilata a sorpresa nell’ambito della First Italian High Fashion Show organizzata dal marchese Giorgini. Evento che ha visto partecipare, consacrare e, come nel caso di Capucci, debuttare, i più grandi nomi della moda italiana, pionieri di quello che solo pochi decenni dopo sarà definito “Made in Italy”, concetto legato alla moda ma anche ad un più alto e completo status che definisce la creatività, l’eccellenza, il ben fatto, riconosciuto all’Italia e apprezzato in tutto il mondo.

   

Scorci delle sale espositive con i disegni di Roberto Capucci

La torre di Babele

Il flauto magico

Medusa

      

Disegni per il teatro di Roberto Capucci

L’uomo istrice

Metropolis

Papageno

Monsieur Butterfly

Harem

Il titolo della mostra, Capucci Dionisiaco, è suggerito dal carattere misterioso e ambiguo che connota i costumi maschili presenti. Una galleria di figure multiformi e dalle molte metamorfosi che appaiano trasfigurare il mito di Dionisio, divinità del vino ma anche del teatro e della rappresentazione scenica accompagnata dalla musica e il carattere ineffabile e disinibito del suo camaleontico corteo.

Scorci della mostra

Scorci della mostra

Persepoli

Fiaba cinese

Scorcio della mostra

Il grande Maestro Roberto Capucci all’anteprima per la stampa della mostra Capucci Dionisiaco, disegni per il teatro.

Il grande Maestro Roberto Capucci all’anteprima per la stampa della mostra Capucci Dionisiaco, disegni per il teatro.

Capucci disponibile e cortese, un uomo che nonostante la fama e la popolarità (ha esposto nei più grandi musei del mondo, ha vestito le più belle ed eleganti signore dell’aristocrazia, del cinema e del teatro), conserva la purezza di un fanciullo, consapevole del suo talento ma non ancora completamente soddisfatto.

      

Disegni per il teatro di Roberto Capucci

   

Scorci della mostra

   

Alla conferenza stampa Heike Schmidt, Direttore della Galleria degli Uffizi e Roberto Capucci

Grazie maestro Capucci, avrei voluto abbracciarti e ringraziarti, hai ispirato il lavoro di molte persone, hai reso questo mondo più bello ed elegante anche grazie ai tuoi abiti capolavoro.

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *