Genova rende omaggio a Franco Maria Ricci, editore raffinato , personalità illuminata ed eclettico collezionista.

Franco Maria Ricci L’opera al Nero

Gold Flowers di Beatrice Brandini

A Firenze, in via delle Belle Donne, molti anni fa c’era una “bottega” speciale, era un tempio dedicato alla bellezza, era il negozio di Franco Maria Ricci, un uomo che ha dedicato la sua vita all’arte.

Scorci della mostra: Franco Maria Ricci. L’opera al Nero

Franco Maria Ricci. L’Opera al Nero, alla Loggia degli Abati di Palazzo Ducale a Genova fino al 30 giugno, è un percorso espositivo che si sviluppa in sette sale, per rendere omaggio ad un editore speciale, un grafico e un collezionista. Colui che con il magazine FMR rivoluzionò l’editoria valorizzando la cultura italica nel mondo. Era il 1982.

Scorci della mostra: Franco Maria Ricci. L’opera al Nero

Nell’ambito di “Genova Capitale Italiana del Libro”, non poteva mancare lui: Franco Maria Ricci. Nato a Parma ma di origini nobiliari genovesi (1937 – 2020), ha creato bellezza, distinguendosi in ogni settore in cui si sia dedicato. Nella sala d’ingresso, per esempio, possiamo ammirare un allestimento che somiglia alle storiche librerie che Ricci aveva disseminato in tutto il mondo.

Scorci della mostra: Franco Maria Ricci. L’opera al Nero

I visitatori possono ammirare anche le importanti prove grafiche create da Ricci fra gli anni Sessanta e Settanta, tra cui spiccano i loghi per le Poste Italiane, Cariparma, Alitalia, Smeg. Le copertine di celebri collane quali I segni dell’uomo, rilegate in seta con le impressioni in oro. La Biblioteca di Babele, con i ritratti degli scrittori disegnati dalla matita di Tullio Pericoli.

Copertina della rivista FMR

Poi ci sono le sale con le collane pubblicate da Ricci, preziosi volumi come quello del suo maestro tipografo Giambattista Bodoni (si proprio quello del font più usato), le opere d’arte che provengono dalla collezione Ricci, e infine la storia della rivista FMR, definita da Federico Fellini “la perla nera dell’editoria italiana”.

Copertine della rivista FMR in mostra a Genova Franco Maria Ricci. L’opera al Nero

FMR era una rivista completamente rivoluzionaria, ritenuta da molti appassionati “la rivista più bella del mondo, per le sue fantastiche copertine, che già da sole erano singole opere d’arte, per “l’invenzione del nero”, una rilegatura inaspettata per l’epoca, che valorizzava e contornava le immagini interne. Mio padre ha intere annate di questa rivista , ricordo che da bambina è stata fonte di ispirazione, magia pura, evasione, stupore. Ho anche alcuni meravigliosi libri, editi FMR, perlopiù dedicati alla moda, che conservo e ogni tanto sfoglio con infinita gioia.

   

Il labirinto della Masone 

Franco Maria Ricci: Il labirinto della Masone 

Nel 2005 Franco Maria Ricci si dedicò anche ad un progetto “diverso” che lo ha reso ulteriormente famoso: la realizzazione di un labirinto nelle campagne di Fontanellato, costruito insieme all’architetto Pier Carlo Bontempi, opera gigantesca caratterizzata da 2mila piante di bambù: Il Labirinto della Masone è stato aperto al pubblico nel 2015.

Franco Maria Ricci

La mostra è prodotta e organizzata da Fondazione Franco Maria Ricci.

Gold Cubism di Beatrice Brandini

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.