I MILLE VOLTI DELLA MODA MASCHILE CHE VERRÀ

“Sporty_colorful and crazy” mood di Beatrice Brandini

Sono state presentate le nuove collezioni maschili per il prossimo Autunno Inverno 2021 – 22, molte le tendenze con due grandi must: sostenibilità e artigianalità. La prima è una parola dettata dall’emergenza, con la consapevolezza che l’industria tessile è fra le più inquinanti, bisogna cambiare rotta e adottare una filiera più sostenibile. La seconda una chance, ovvero il patrimonio inestimabile del Made in Italy che noi italiani dobbiamo preservare e valorizzare, oggi più che mai.

L’uomo è ormai da tempo un consumatore attento e indipendente, se per le generazioni passate era la mamma, la fidanzata e poi la moglie, a scegliere per lui, oggi è lui che decide cosa indossare, conquistando, anche attraverso la sua immagine, un posto nel mondo dell’estetica e della creatività.

Dalle miriadi di proposte (bellissime quelle milanesi poiché come sempre coniugano stile con portabilità), ho scelto alcune tendenze maschili che caratterizzeranno la moda il prossimo Inverno. Non saranno solo questi i trend, ma io ho apprezzato queste idee, soprattutto perché, ognuna in modo personale, sono caratterizzate da una ritrovata libertà e giocosità, perché l’uomo possa divertirsi con la moda proprio come le donne. 

“OVER”, mood di Beatrice Brandini

Infatti si può essere eleganti anche con dei bermuda, si può indossare un lunghissimo e preziosissimo cappotto sfoderato abbinandolo ad una sneaker luxury , si può voler indossare un maglione ed eleggerlo a manifesto della propria voce e creatività.

   

“OVER”, mood di Beatrice Brandini

La prima tendenza è quella che ho definito “OVER”, ovvero una ricchezza di proporzioni che rende gli uomini supereroi; le spalle e in genere i volumi sono esagerati, che non significa l’estetica anni ’80,  ma forse la volontà di indossare una corazza, un’armatura, per proteggersi da questi tempi difficili.

“WINTER BERMUDA”, mood di Beatrice Brandini

“WINTER BERMUDA”, mood di Beatrice Brandini

La seconda tendenza è quella di portare i BERMUDA anche in Inverno, molte sono infatti state le proposte nelle passerelle delle grandi maison. Non sarà facilissimo, per le temperature più rigide o per l’imbarazzo di mostrare le gambe bianche nel freddo delle metropoli, ma è un’idea interessante perché sdrammatizza anche il look più formale, tendendo a prendersi un pò in giro. Non c’è forse bisogno di un po’ di leggerezza??

“KNIT”, mood di Beatrice Brandini

   

“KNIT”, mood di Beatrice Brandini

La terza tendenza è quella che ho definito “KNIT”, ovvero tantissime le proposte di maglieria, Sempre molto elaborate, creative, ricche di dettagli,  punti maglia, disegni jacquard e applicazioni. Sono tavolozze d’autore più che maglioni, come potevo non amarli?

“New Classic”, mood di Beatrice Brandini

   

“New Classic”, mood di Beatrice Brandini

La tendenza “NEW CLASSIC” è quella più tradizionale, caratterizzata da fogge classiche e da tessuti preziosi. Ma è una nuova classicità perché è fluida, informale, morbida. Questi tempi sospesi, in cui molti uomini hanno lavorato in smart working,  il prossimo inverno avranno voglia di comprarsi nuovamente un bel capo, fatto bene, che duri nel tempo. Non avranno che l’imbarazzo della scelta.

“Sporty_colorful and crazy”, mood di Beatrice Brandini

   

 “Sporty_colorful and crazy”, mood di Beatrice Brandini

Infine l’ultima tendenza è quella che ho definito “Sporty_colorful and crazy”, ovvero l’abbigliamento sportivo diventato di uso quotidiano, ormai da tempo  caratterizzato da collaborazioni prestigiose, da nuove tecnicità e funzionalità a servizio dell’uomo (scomparti per ospitare apparecchi tecnologici, multifunzionalità ecc.), e soprattutto da colore e grafiche artistiche meravigliosamente ludiche. 

Buona moda uomo e buona vita a tutti noi, esseri umani sempre più fragili!

Beatrice

 

Un commento su “I MILLE VOLTI DELLA MODA MASCHILE CHE VERRÀ

  1. Mi piace come fai i mood, tantissimo. Sei davvero brava, io prendo spunto per il mio lavoro di truccatrice. Gisella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *