Lorenzo Mattotti con il poetico film tratto da un capolavoro di Dino Buzzati: La famosa invasione degli Orsi in Sicilia.

Fotogramma del film animato “La famosa invasione degli Orsi in Sicilia” di Lorenzo Mattotti

“Orsetta” di Beatrice Brandini

Domenica scorsa ho visto un film magnifico che consiglio a tutti “La famosa invasione degli Orsi in Sicilia”, tratto dal capolavoro di Dino Buzzati, con i disegni del maestro Lorenzo Mattotti e le voci di Toni Servillo, Antonio Albanese, Corrado Guzzanti e Andrea Camilleri.

Questo “piccolo” film, che cercavo disperatamente da settimane, uscito in poche sale e senza troppo clamore (soffocato dalle grandi produzioni), mi ha emozionato, irritato (ci sono sempre i cattivi!), fatto sorridere e lasciato uno struggimento che è durato dei giorni.

Fotogrammi del film animato “La famosa invasione degli Orsi in Sicilia” di Lorenzo Mattotti

Lorenzo Mattotti ha dichiarato che ha impiegato più di 5 anni per realizzarlo “Per prima cosa è arrivato il piacere di raccontare a fumetti, con immagini che quasi narravano più delle parole scritte”.  “Realizzare un film fedele all’opera originale è stato il mio pensiero costante. Ho preso l’impegno con Almerina Buzzati (nome che ricorre anche nel film) di non tradire il libro, ma di rispettarlo e proteggerlo: nell’anima e nell’estetica, nella struttura narrativa e nell’ironia, nella spettacolarità e nel messaggio” . 

Disegno di Dino Buzzati tratto dal suo libro “La famosa invasione degli Orsi in Sicilia”

Lorenzo Mattotti, uno dei più grandi illustratori viventi, un artista che amo e a cui avevo già dedicato un post molti anni fa (“Lorenzo Mattotti: PASTELLI INCANTATI”, Febbraio 2014 se potete andate a rileggerlo, https://www.beatricebrandini.it/lorenzo-mattotti-pastelli-incantati/ ), con questo film ha contribuito a far riscoprire un romanzo importante, ad avvicinarlo ai più piccoli, a diffonderne il messaggio originale. Mattotti, nella sua trasposizione cinematografica è infatti riuscito a mantenere intatto il valore del testo del capolavoro di Buzzati, raccontando una storia che ancora una volta parla di tutti noi, attuale e moderna.

Banner della mostra : “Lorenzo Mattotti. Immagini tra arte, letteratura e musica”.

Disegni originali di Lorenzo Mattotti tratti dal libro “The Raven (Il Corvo)”

Lou Reed, nel 2001, attinse ad uno dei suoi padri spirituali, Edgar Allan Poe, per realizzare “POEtry”, musical diretto da Bob Wilson in cui i versi del maestro del gotico vengono rivisitati in chiave moderna e mescolati con quelli del rocker, (da lì il doppio cd cult “The Raven”). Nel libro di Mattotti, terrore e bellezza di quel testo reinterpretato,  si uniscono alle figure enigmatiche e minacciose dell’artista. Nelle sue magnifiche tavole, l’immaginario di Edgar Allan Poe esplode per interrogarci, ancora una volta, sulla nostra fatale attrazione verso l’abisso.

   

Disegni originali di Lorenzo Mattotti tratti dal libro “The Raven (Il Corvo)”

Mattotti traspone il romanzo di Buzzati con magnifici disegni, paesaggi, atmosfere, dando origine ad una fiaba commovente. Il confronto fra la natura e gli uomini, fra gli animali e la civiltà, è cruciale nel romanzo e nel film. Una storia che indaga sulla natura dell’uomo, sui suoi vizi e sulle sue poche virtù. Buzzati fu un animalista ante litteram, amava gli animali e fu sempre interessato al loro mondo (da rileggere lo splendido “Bestiario”, cofanetto curato da Lorenzo Viganò,  in cui sono stati raccolti tutti i suoi racconti sugli animali, tratti perlopiù dal Corriere della Sera durante tutta la sua carriera).

   

Disegni di Lorenzo Mattotti

Con questo film sono tornata bambina anche io… E direi che questo è il più gran complimento che potevo farle sig. Mattotti, poiché sono convinta che coloro che sono capaci di far provare emozioni così speciali, riportando gli adulti indietro nel tempo, sono dei poeti nel cuore.

Sarebbe stato sicuramente felice, Dino Buzzati, di sapere che settant’anni dopo il suo romanzo ha preso vita e i suoi orsi sono diventati un film d’animazione di altissimo livello.

Disegno di Lorenzo Mattotti all’interno di Palazzo Blu a Pisa, sede della mostra.

   

   

Tavole tratte da “Jekyll & Hide”. Un lavoro magnifico,  in cui la metafora del declino della società moderna si materializza nei disegni di Mattotti. Influenze di Otto Dix, Francis Bacon e perfino nei disegni preparatori di Pablo Picasso per Guernica (nello strazio della prima metamorfosi di Hyde si possono trovare gli echi dei volti di donna urlanti disegnati da Picasso).

Ho inserito anche alcune incredibili immagini tratte da una bellissima esposizione a Palazzo Blu a Pisa che ho visto qualche tempo fa:Lorenzo Mattotti. Immagini tra arte, letteratura e musica”. Visitando questa mostra eri trasportato in un mondo fantastico, moltissimi i disegni e le tavole originali relative ai quattro capolavori di Mattotti. Le potenti tavole in bianco e nero di Hänsel & Gretel, oppure i disegni, a tratti violenti, di Jekyll & Hyde. La serie completa di The Reven (Il Corvo), nata dalla collaborazione con Lou Reed in cui è la musica a diventare protagonista. Infine la Divina Commedia, in cui Mattotti ne sviluppa una personale interpretazione, pur rimanendo radicato nella tradizione. Una mostra bellissima che ha avuto un enorme successo, una mostra che valorizzava la immensa creatività, fantasia e bravura di uno dei più grandi artisti, fumettisti e illustratori viventi.

Chapeau!

   

     

“Piccole amiche degli animali” di Beatrice Brandini

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

 

 

Un commento su “Lorenzo Mattotti con il poetico film tratto da un capolavoro di Dino Buzzati: La famosa invasione degli Orsi in Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *