Sfilate e tendenze, così si vestiranno i nostri uomini nell’Inverno prossimo!

“Hommes” di Beatrice Brandini

“Uomini senza tempo”

Le sfilate milanesi maschili si sono appena concluse (Autunno – Inverno 2019/2020). Da alcune stagioni quello che affiora da queste passerelle non è una vera e propria tendenza, ma le moltissime proposte spaziano in generi diversi, confermando la volontà di libertà e di pazzia ormai comune denominatore anche per gli uomini.

    

   

 

 

Tuttavia ho evidenziato alcune “regole”, ovvero che l’uomo del prossimo inverno non potrà fare a meno di:

Tantissima MAGLIA: maglioni sviluppati e proposti come opere d’arte, la perfetta superficie per sperimentare disegni e tecniche.

ANIMALIER: dettagli ma anche veri e propri capi pezzati; molto spesso eccentrici e in colori inusuali.

BLUSON: di pelle, tessuto, nylon… capo iconico per intere generazioni (da Fronte del Porto a Top Gun).

RASO: molto chic, declinato da sera (perfettamente) come da giorno, per un dandy urbano e moderno.

TWEED, CHECK, PRINCIPE DE GALLES e tantissimi i quadretti proposti.

Protagonista il NERO accompagnato dall’arancio, dal rosso, dal blu e dal rosa.

ABITI: un po’ ovunque la proposta di abiti, nel desiderio comune di vedere un uomo un po’ più elegante e raffinato.

MOUNTAIN: sportswear outdoor, twist fra heritage e molta tecnologia.

   

 

   

   

Qualche mese fa avevo sviluppato queste tendenze per l’uomo, devo dire che le sfilate le hanno confermate ampiamente.

   

“Vintage Checks” di Beatrice Brandini

VINTAGE CHECKS: tanti tessuti lanieri quadrettati, per un ritorno alla classicità sartoriale del nonno, ovvero quella del ben fatto, artigianale, non troppo pretenzioso ma sempre stiloso. Colori caldi con arancio e giallo ocra ad accendere tutte le gradazioni dei marroni.

   

“Sport Frosty” di Beatrice Brandini

SPORT FROSTY: l’acqua e i ghiacciai sono fonte d’ispirazione per questo tema siderale. Le trame delle maglie s’ispirano alle molecole d’acqua, al ghiaccio degli stalattiti. I volumi sono ampi, e c’è una ricerca alla trasandatezza come quella di un look casuale, in realtà i materiali sono preziosissimi e le lavorazioni molto tecnologiche. Colori freddi.

   

“Mountain” di Beatrice Brandini

MOUNTAIN: è il tema che preferisco, quello della montagna in chiave nostalgica e retrò. In cui lo sport lo si faceva con classe, e si cominciava proprio dall’equipaggiamento. Pellicce, sintetiche e non, per il dopo pista. Maglia con trecce o losanghe, ma anche con effetti cromatici jacquard vintage. Colori caldi come il mandarino, il giallo girasole, abbinati a verdi ardesia e ottanio, al viola indaco.

   

“Fluid Pastel” di Beatrice Brandini

FLUID PASTEL: tema in cui l’identità di genere si cancella. L’uomo adora sperimentare e provocare, ma adora soprattutto divertirsi, la moda per il prossimo Inverno lo asseconderà in questo viaggio. I colori saranno pastello con una predilezione al rosa. Le forme possono essere quelle classiche degli abiti sartoriali o quelle dello sportswear.

Queste sono le tendenze più caratterizzanti per la prossima stagione, buon viaggio uomo!

Buona vita a tutti

Beatrice 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *