88° Pitti Uomo: la moda maschile riparte con le collezioni Primavera/Estate 2016. Prima parte

1

Pitti Colors, leitmotiv dell’ottantottesimo Pitti Uomo

2

“A touch of classic” di Beatrice Brandini

Si è aperta oggi a Firenze l‘88esima edizione di Pitti Immagine Uomo, la fiera più grande ed importante al mondo per l’abbigliamento maschile. 

Questa edizione è all’insegna del colore, PITTI COLORS, all’insegna dell’Africa (mai argomento è stato più attuale, qui per ragioni artistiche e creative, da qualche altra parte, ma vicino a noi, per storie di guerra, miseria e disperazione) e del LUSSO. Ed è quest’ultimo aspetto che ho notato maggiormente fra gli stand, il lusso italiano inteso come maestria, artigianalità, preziosità (dalle materie prime alla realizzazione dei capi e delle collezioni).

3

4  5

Performance “Pitti Color!” 

Protagonisti 1178 marchi (Wow!!!) il cui 42% arriva da 30 paesi.

6 

Dal padiglione UNCONVENTIONAL Suzusan, sciarpe preziose

7    8

MOVE Roma, cappelli… qui è molto di più di un semplice copricapo

9  10

MOVE Roma

11  12

Los Vladimirovich avanguardia

13

Scorcio sala UNCONVENTIONAL 

14

Artico, bello questo esercizio di mescolare eccentricità con tradizione e sportswear

15

All Need, una linea sportswear molto carina, fresca e “easy” (finalmente!), belli gli accessori

16

Bluemint, ho adorato, letteralmente, questa linea da uomo beach con microdisegni estremamente raffinati ma anche “leggeri” e divertenti. Una favola!

17  18  19

Bluemint

Pitti questa stagione porta in scena storie africane, con il progetto “Constellation Africa”, quattro stilisti che producono nel loro paese d’origine, dal Sudafrica alla Costa d’Avorio, dalla Nigeria all’Angola, piccole realtà con una fortissima identità locale, collezioni capaci di mescolare tradizione e modernità, “folklore” e avant-garde. Nomi già noti fra gli addetti ai lavori ma già pronti per il grande salto  di popolarità.

20

Shockly ancora una linea di Sportswear/lifestyle, con sneakers carine

21

Shockly

22    23

Superga, qui diverse, originali, customizzate… ma sempre un must, anche (soprattutto) nella versione basic

24   25

Superga

26

Penguin, originale tradizione

27

Penguin

28

Ash, interessanti intrecci

29    29 bis cantarelli

Cantarelli, stile, tradizione e qualità impeccabile

30

Cantarelli, proposte spigate meravigliosamente moderne

31  32

Marcoliani, Calze… irresistibili

Pitti Colors è il tema guida del salone;  tema ottimistico e molto estivo (la crisi si sconfigge anche con la positività e l’energia del colore!), di fatto il salone è invaso da un caleidoscopio di luci e giochi cromatici davvero interessante, il set design è a cura di Oliviero Baldini.

33  34 

Allestimento Pitti Colors! Suggestivo e diverso, molto interessante

35

Allestimento Pitti Colors! 

36   37

Stand Franco Ferrari, molto carino

38  39

Franco Ferrari belle sciarpe

40    41

Pinko, belle queste sneakers che mescolano lo spazio/futuro con gli anni‘80, ma sempre molto femminili

Altra novità, già anticipata da alcuni grandi marchi, primo fra tutti Prada con la sfilata “senza genere” di Febbraio, in cui in passerella modelle si alternavano a modelli, sostanzialmente con la stessa collezione, è l’inserimento delle proposte femminili, fino ad oggi nella parte Pitti W, all’interno di Open, sezione che supera le barriere di sesso e genere.

42

Jour Ferie, belle queste scarpe destrutturate dal gusto retrò

43   44

Altea, è sempre un piacere per gli occhi e per la soddisfazione, quando questi sono i prodotti, di essere italiani

45   46

Altea, irresistibili fantasie, sartorialità impeccabile

47

F.Clio, bellissimi accessori, forme, materiali e disegni/stampe davvero interessant

48

 F.Clio

Unconventional, area che esplora un lusso moderno, all’avanguardia e anche un po’ underground.

Futuro Maschile, Touch e l’Altro Uomo sono progetti speciali di moda maschile, improntati a valorizzare nomi del design, nazionali ed internazionali, di domani.

49 

Stefano Ricci,  cose preziose, il vero lusso

50   51

Stefano Ricci

52

Rumisu,  poetici fazzoletti fuori dal tempo, molto belli

 53

Rumisu

 54    55

ANTONIA & Pitti Immagine, collaborazione fra Pitti Uomo e uno dei top retail più importanti al mondo. Progetto GOLDMANIAC che vede prodotti iconici limited edition, rivisitati o “curati” da Antonia

 56

ANTONIA & Pitti Uomo

57    58

ANTONIA & Pitti Uomo

59

Cambiaghi, accessori ma soprattutto bei cappelli!

 60    61

Yuketen, scarpe che mescolano tradizione con innovazione e design, belle

 62    63

Yuketen

64    65

Robinson les Bains, collezione da bagno raffinatissima. Come riuscire ad avere classe anche con un costume addosso,  esercizio non facilissimo…

66    67

Arpenteur, collezione per il tempo libero, esprit francese, chic ma portabile. Davvero carina

68    69

L72, interessante questa particolare collezione e piena di colore. Perfettamente realizzata, una voce fuori dal coro

70    71

An Italian Theory, per me una conferma. Adoro questo progetto che è, sotto ogni profilo,  perfettamente coerente

72

An Italian Theory

Pitti si conferma una piattaforma sensibile e capace di intercettare nuovi climi e nuove tendenze, che vanno ben oltre gli abiti e le collezioni, si parla di progetti che  mescolano sociologia, necessità, cultura, diventando una testimonianza della nostra epoca.

A domani (o dopo) con la seconda parte e alcune tendenze che svilupperò per voi da Pitti.

Buona vita a tutti!

Beatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *