Tendenze Intimo IMMAGINE ITALIA & Co. INTIMO

1 stendardo mostra

Banner Immagine Italia & Co. Intimo

2 Collage per copertina

“Mood sexy” di Beatrice Brandini

Alla Fortezza da Basso c’è il nuovo appuntamento dedicato all’intimo per l’Autunno/Inverno 2014-15, Immagine Italia & Co. 234 brands italiani ed internazionali espongono le  loro proposte migliori in questo settore.

3 passerella

Passerella rosa shocking, bellissima!

Sotto questo marchio “Immagine Italia e Co.” dalla prossima stagione farà parte anche Moda d’Amare, fiera dedicata invece al Beach, un bel segno di affiatamento e rafforzamento,  per affrontare il mercato in uno dei momenti più particolari della storia recente.

4 annette lingerie 2

Annette Lingerie

5 annette lingerie

Annette Lingerie. Interessante il jersey mélange con pizzo, e la proposta di raso e seta optical con pizzo intarsiato.

Come avevo già affermato per la fiera del Beach Moda d’Amare, è un piacere visitare queste due mostre, perché oltre a trovare proposte interessanti per il settore di competenza, Lingerie o Beach, tutti concorrono a farti lavorare bene e in modo “snello”. L’accredito, la sala stampa, le informazioni sugli eventi, l’ospitalità (ringrazio in particolare la Sig.ra Barbara Cosci, addetta stampa e comunicazioni, per disponibilità e gentilezza e la Sig.ra Stefania per accudire in maniera professionale ma gentile, non è sempre scontato,  giornalisti e i visitatori), continue sfilate per compratori e stampa. Davvero grazie a tutti!

6 max mara 2    7 max mara 3

Due oli nello stand Max Mara Hosiery

Io che cerco sempre di vedere il lato positivo (si può [e deve] trovare anche in una crisi come questa), voglio ribadire che nessuno può competere con l’eccellenza del nostro paese che non è solo legata alla creatività (che è anche altrove, anche se in Italia è sempre magnifica), ma riguarda un processo creativo e produttivo che non ha competitors nel mondo, mi riferisco alle materie prime, ai piccoli artigiani che sanno lavorare qualsiasi materia come nessun altro (pelle, maglia, seta, lana, ricami, stampe…), alla capacità di adattamento e di trovare soluzioni anche da soli degli imprenditori…..

Infatti nella cartella stampa della fiera sono elencate 3 ragioni per credere nella ripresa:

Il coraggio degli imprenditori

Il prestigio del Made in Italy

La generosità di chi investe nella qualità

Sono perfettamente d’accordo!

8 aubade paris    9 aubade 2

Belle le proposte di Aubade Paris, la lingerie un po’ fru fru che solo i francesi sanno fare…..

Ho fatto delle foto delle cose che mi hanno maggiormente colpito e creato dei mood, con schizzi, su quelle che secondo me saranno le tendenze per il prossimo anno A/I 2014 -15.

10 retro 1

11 retro 2

“RETRO’” Mood Board di Beatrice Brandini

Questo Mood ha un allure romantico, raffinato e un po’ vintage. I colori sono polverosi e neutri, le forme rubate alla corsetteria. Tessuti naturali, come seta, cotone, ma anche tessuti tecnici che sembrano, per mano, naturali, per dare al corpo vestibilità e “forma”. Importante anche la presenza della lana, sia legata all’intimo, in questo caso mischiata, sia come Loungewear/homewear.

12 gioco1

13 gioco2

“GIOCO” Mood Board di Beatrice Brandini

Questo Mood è giovane, colorato, vitaminico e ottimistico. L’ho chiamato Gioco dando ad esso innumerevoli significati, gioco come puro divertimento, gioco come aggregazione, gioco come “isola felice”…. Molto importanti sono le stampe, grafiche o floreali. Una donna un po’ Alice e un po’ manga giapponese. Jersey, cotoni stretch, tulle ricamati e stampati, effetto uncinetto, modal e cupro.

14 natural 1

15 natural 2

“NATURAL” Mood Board di Beatrice Brandini

Questo tema è “ecologico”, sia dal punto di vista cromatico (verde, verde e ancora verde), sia da un punto di vista “etico”. Stampe, ricami e disegni applicati che rimandano alla natura; tessuti naturali e con una filiera eco, forme morbide e fluttuanti.

16 sexy 1

17 sexy 2

“SEXY” Mood Board di Beatrice Brandini

Questo tema è chiaramente quello più femminile e sensuale, il nero è il colore protagonista. Pizzi, merletti, tulle, ricami floreali e giochi “vedo non vedo”, rendono ogni capo prezioso e sexy. Seta e Raso i tessuti protagonisti. Per una donna consapevole che dà alla propria femminilità un riconoscimento anche attraverso l’intimo.

Le cose che maggiormente mi hanno colpita sono:

18 luna di giorno    19 luna di giorno 5

Proposte Luna di Giorno

20 luna di giorno 2    21 luna di giorno 3

Luna di Giorno.  Marchio che avevo già notato e citato nel post Moda d’Amare di Luglio, rivederlo è stata una conferma. Mi piace questo stile raffinato e fedele a se stesso, non c’è bisogno di stravolgersi ogni stagione, anzi, per essere credibili, credo sia importante rispettare il proprio DNA e avere uno stile preciso. Bella questa interpretazione e proposta della spugna con il pizzo e con i pois, molto Cote d’Azur, un modo per rendere l’accappatoio finalmente femminile e donante.

22 Grazia lliani 2    23 Grazia lliani 3    24 grazia lliani 5

Proposte Grazia’lliani

25 grazia lliani 4    26 Grazia lliani    27 grazia lliani 6

Conosco il marchio Grazia’lliani da quando facevo la mia linea di Beach. E’ sempre stato fedele ad un ideale di intimo raffinato e non convenzionale. Non sono proposte di lingerie o corsetteria “classica”, tutt’altro, la sua è una donna un po’ grunge un po’ bohémienne, che ama i tessuti belli e confortevoli, che non vuole apparire seducente nel modo scontato. Bellissime stampe, interessanti tessuti devoré.

27 do 2    28 do 6    29 do 4

Proposte DO

30 do 3    31 do

DO marchio francese molto interessante. Proposte Beach di total look in cui la stampa e l’intarsio 3D è il Leitmotiv della collezione. Belli gli accessori, chic e vagamente vintage. Collezione adatta alla Saint Tropez o Ibiza fine anni ’70.

32 Valery 2    33 Valery 3

Valery. Adoro il binomio rustico ed impalpabile, ovvero leggero sotto, con pizzo, chiffon, tulle… e pesante sopra, con maglia, lana grossa, ecc. Mi sono piaciute le loro proposte di lingerie classica ma non banale.

34 emma lingerie

Emma lingerie bello questo effetto di stampa “punto croce”

L’abbigliamento intimo ha una grande storicità nel nostro paese, spero che possa superare questa crisi riconfermando la propria leadership a livello internazionale, se lo merita!

Buona vita a tutti!

Beatrice