ALTAN e il suo immaginifico mondo a colori

Vignetta di Altan

 “Appassionata“  di Beatrice Brandini

Attraverso le pagine di Francesco Tullio Altan la mia infanzia è stata più serena, la giovinezza più consapevole, l’età adulta più divertente, si perché questo straordinario artista ha creato celebri personaggi per bambini come la Pimpa, e eroi per adulti come il metalmeccanico Cipputi.

Vignetta di Altan

Vignetta di Altan

Autore satirico, amatissimo da un pubblico vastissimo, è stato capace di fotografare la storia italiana, a partire dagli anni ’70,  attraverso le sue irresistibili e caustiche vignette.

Il Maxxi di Roma gli ha appena tributato una mostra antologica “Altan Pimpa, Cipputi e altri pensatori”, in cui satira e narrazione per adulti e bambini sono aspetti fondamentali della stessa mente e sfaccettata personalità.

Vignetta di Altan

Vignetta di Altan

Artista e autore autodidatta, Altan ci mostra come una passione, quella del fumetto e del disegno, possa diventare il tuo lavoro, la tua riconoscibilità internazionale, in poche parole la tua (bella) vita.

Secondo Mini , in Altan “disegno e storia sono reciprocamente l’uno la didascalia dell’altro… ed insieme sono una folgore”. Oreste del Buono, in qualche modo il suo mentore,  disse: “ Altan ha rinunciato ad essere il Dostoevsky dei fumetti per solidarietà con un metalmeccanico dalla battuta pronta e l’amore per una cagnolina capace di parlare con le teiere e di inventarsi continuamente una vita diversa. “

Vignetta di Altan

Vignetta di Altan

Fruttuoso il sodalizio con la rivista Linus, in cui inizialmente crea il personaggio di Trino, un dio sgangherato e impreparato nella creazione del mondo. Anche se non tutti sanno che le sue prime vignette sono state realizzate per il mensile Playmen. Collabora anche con L’Espresso, Panorama e con La Repubblica

A partire dal 1992 ha illustrato tutta la serie di libri di Gianni Rodari per la Einaudi Ragazzi.

La Pimpa, disegni di Altan

La Pimpa,  pubblicata la prima volta sul Corriere dei Piccoli nel lontano 1975, è uno dei personaggi più amati dai bambini da sempre. Attendevo di vederla in tv come, fino a qualche anno fa, faceva mio figlio. Altan racconta che ha cominciato a disegnare la cagnolina a macchie quando sua moglie era incinta, continuando a farlo per la piccola figlia nata. Probabilmente in un momento di grande felicità e serenità, pensando di raccontare una storia che avrebbe fatto sorridere i bambini ovunque, la realtà ha superato largamente ogni più rosea aspettativa. 

Vignetta di Altan

Vignetta di Altan

Dal 1987 la Pimpa diventa anche un mensile, pubblicato in Italia, Argentina e Turchia. Tra il 1982 e il 1983 la Pimpa diventa una coproduzione televisiva internazionale RAI, distribuita e vista in tutto il mondo, ne seguirà una seconda serie nel 1997 e un ultima, del 2013, diretta dallo stesso Altan. La Pimpa ha vinto anche il Premio Internazionale “Cartoons on the Bay”.

   

Mini collezione ispirata alla meravigliosa fantasia di Francesco Tullio Altan

Attraverso le sue vignette Altan è riuscito a raccontare tanto, soprattuto della nostra bellissima ma a volte pavida Italia, senza troppi clamori, colpendo dritto il bersaglio, quello della coscienza. Grazie Maestro!

Francesco Tullio Altan

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

2 commenti su “ALTAN e il suo immaginifico mondo a colori

  1. Sono un collezionista di fumetti e la ringrazio per il suo post dedicato ad Altan, un grande fumettista e vignettista non valorizzato quanto meriterebbe. Adolfo Frattini

  2. Conoscevo la Pimpa perché la vedevo con mio figlio, ma non sapevo che dietro ci fosse un artista così poliedrico e capace. Grazie per averlo fatto conoscere attraverso il suo blog. Armando

Rispondi a Adolfo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *