ESTETISMO CREATIVO: La mia forma d’Arte

“Virginia” di Beatrice Brandini

Mi piace definire le mie illustrazioni Estetismo Creativo, poiché esse si nutrono di idee, suggestioni ed influenze artistiche che ispirano la mia vita. Queste impressioni mi aiutano a trovare i miei personaggi, soprattutto donne, e a dare loro una forma che, per la maggior parte delle volte, è condizionata dal mio stato d’animo, da ciò che ho visto o provato.

“Diana” di Beatrice Brandini

Per questo mi auguro che le mie donne riescano a suscitare un’emozione, anche piccola, nello spettatore, la stessa che provo io durante il mio processo creativo. Vorrei che queste fanciulle vi parlassero, che attraverso un’espressione o una posa, raccontassero una storia, la loro, o quella che immaginate voi, osservandole. 

In fondo è quello che proviamo ascoltando una canzone o della musica, qualcuno ricorda un momento della sua vita, qualcun altro fantastica su un sogno ancora da realizzare, comunque è inevitabile che ognuno di noi si perda nei propri pensieri. Ma ciò che desidero maggiormente è che “le mie donne” possano portare positività e gioia nella vita di chi le osserva.

“Magnetica Rossa” di Beatrice Brandini

La sciarpa, poi,  è un oggetto che assolve un significato simbolico, è la coperta di Linus che molti di noi, in maniera diversa, hanno adottato per sentirsi meglio (il contorno scuro negli occhi, una particolare tintura di capelli, un tatuaggio, una frangia…). Una sorta di talismano, di effetto placebo, che mi accompagna fin dall’adolescenza, soprattutto quella a righe.

“Lo strappo” di Beatrice Brandini

Anche la bellezza merita una nota a parte. Sono da sempre convinta che sia un aspetto sopravvalutato nel giudicare un essere umano, soprattutto perché spesso è oggetto di sofferenza, talvolta di disperazione. Gli esempi proposti dai media e le conseguenti aspettative delle giovani donne sono, nei decenni, diventate irraggiungibili (anche grazie alla chirurgia estetica che emula e illude una falsa giovinezza o ai vari filtri che falsificano la realtà). Spesso non amiamo quello che vediamo riflesso nello specchio, ma nella maggior parte dei casi non è questo il problema, il più delle volte sono gli altri a farci sentire inadeguati.

Per questo le mie donne sono belle, almeno per me, ma non perfette, con un velo di malinconia negli occhi che è la stessa di tutte noi, insicure e vulnerabili. Non sono Barbie, ma donne vere, con sfaccettature e sfumature  diverse.

Siamo quello che siamo attraverso la nostra storia. E’ la nostra vita, le conoscenze apprese, le delusioni e le gioie, è l’insieme delle nostre esperienze a renderci unici e meritevoli di essere “accolti”.

Con il mio Estetismo Creativo vorrei far sentire ogni donna con la D maiuscola , donne dalle diverse personalità e bellezze, donne dolci e forti, donne femminili ma non seducenti. Donne che leggendo le mie storie, o guardando le mie illustrazioni, possano identificarsi, ritrovando, nei volti e negli occhi, le loro stesse emozioni.

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

2 commenti su “ESTETISMO CREATIVO: La mia forma d’Arte

  1. Ciao Beatrice, sono Giovanna, abbiamo studiato insieme alle superiori. Sei sempre stata speciale e volevo dirtelo pubblicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *