INTRATTENIMENTO 2.0, portiamo i bambini al museo!

“Milly al museo” di Beatrice Brandini

Siamo stati rinchiusi molto tempo, ogni famiglia, ogni genitore ha cercato di fare/dare del suo meglio per intrattenere i propri bimbi, un’impresa non sempre facile, ma anche una sfida stimolante.

Ora che siamo tornati quasi alla normalità potremmo pensare alle vacanze, alle gite fuori porta, ma anche, molto importante, ad una giornata al museo con i nostri figli. Io ho sempre cercato di portarci il mio, scegliendo esposizioni interattive, artisti più “facili e ludici”, preparandolo (edulcorando) a ciò che avrebbe visto. Non è stato sempre facile, ma provarci ne vale sempre la pena.

Come vestirci per il museo? Non esiste un diktat per nessuno, figuriamoci per i bambini. Io ho sempre solo un must, che siano comodi e colorati, e anche se adesso l’amore per il nero ha abbassato notevolmente il target anagrafico, noi genitori facciamo loro capire che colorati sono più belli.

Mi piacciono molto le collezioni di shop Cóndor, brand spagnolo che con creatività e semplicità realizza cose deliziose per bimbi da 0 a 14 anni. La loro forza è  sui calzini da bambini, eleganti, resistenti, ma sul loro sito si possono anche comprare calzini uomo eleganti. Un semplice, ma necessario, accessorio, che spesso non è mai al suo posto, spaiato, scolorito o addirittura bucato (quante volte siamo arrossite nel negozio di scarpe quando nostro figlio doveva provarle?).

In questo post vi indico quali potrebbero essere le mete più interessanti.

Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci a Milano. Per gli amanti della scienza è possibile sperimentare, costruire, smontare…

La Città dei Bambini e dei Ragazzi a Genova, imperdibile l’ascensore panoramico che ruota a 360°sul Porto Antico di Genova, ça va sans dire,  progetto di Renzo Piano.

Mu.Se a Trento, sempre da un progetto di Renzo Piano (meraviglioso che pensi al futuro: ai bimbi!). Rettili volanti, pannelli, monitor interattivi…fantastico.

Science Centre Immaginario Scientifico a Trieste, innovazione e divertimento, “vietato non toccare” potrebbe essere il loro slogan, infatti il museo si basa sul concetto dell’apprendimento attraverso il gioco. Chi può resistere?

Museo Stibbert a Firenze, ho portato qui mio figlio tante volte, e ogni volta è sempre un’emozione. 36.000 fra armi e armature di sconvolgente bellezza e rarità.

Museo di Storia Naturale “La Specola” a Firenze, un’incredibile collezione zoologica e la più grande collezione al mondo di cere anatomiche settecentesche. Per non parlare del Salone degli Scheletri, dove enormi scheletri di cetacei, di giraffe e di elefanti indiani adornano una stanza delle meraviglie.

Wow Spazio Fumetto a Milano mostre temporanee dove il protagonista è sempre il fumetto. La statua gigante del lombrico, nel cortile del museo, è una mascotte adorata dai bambini.

Museo della Figurina a Modena celo, celo, manca… un mantra sulla bocca di chiunque sia stato bambino, unico nel suo genere, da vistare!

Il Museo Nazionale del Cinema a Torino, a portata dei bambini, ci spiegano come sono realizzati i film e i cartoni, interattivo, con cimeli entrati di diritto nell’immaginario collettivo di tutti noi.

Casa del cioccolato a Perugia, un museo interamente dedicato al cioccolato, pensate che i vostri figli diranno di no nel proporglielo?

Museo di Capodimonte, è come sfogliare un libro di storia dell’arte dal Duecento al Novecento, in esso possiamo infatti ammirare El Greco e Tiziano, Caravaggio e Botticelli, fino a Warhol. Ma anche ceramiche e armeria.

Ce ne sono moltissimi altri, l’Italia è piena di bellezza e di cultura. A volte siamo noi a non crederci abbastanza e a pensare che una domenica al museo sia roba noiosa, provateci e poi mi direte…

Tutta questa bellezza, storia e conoscenza mi ha fatto pensare ad una capsule per bambini ispirata alle rarità e preziosità conservate appunto nei musei. Questi luoghi dovrebbero diventare la palestra delle generazioni future, aiutarli a diventare forti, soprattutto mentalmente.

       

Museum’s mood di Beatrice Brandini

“Davanti al mistero dell’arte” di Beatrice Brandini

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

3 commenti su “INTRATTENIMENTO 2.0, portiamo i bambini al museo!

  1. Ma che bellissime informazioni. Sono appassionata di moda e ti seguo sempre, ma sono anche una mamma, il tuo post sarà un prezioso consiglio. Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.