Milano Unica: Trends Autunno – Inverno 2022 – 2023

Milano Unica Trends F/W 2022 – 23

“Beauty” Mood board di Beatrice Brandini

Milano Unica per la stagione Autunno/Inverno 2022 – 2023 indaga il rapporto tra individuo, società e pianeta, abbracciando temi universali dell’umanità

I nostri desideri, le nostre passioni, i nostri ideali sono protagonisti di questa edizione. Il claim di Milano Unica è proprio “Magnifiche Passioni”, dove le stories saranno caratterizzate da tre macro temi principali:  Passioni Personali, Passioni Sociali e Passioni Planetarie.

Per quanto riguarda le PASSIONI PERSONALI spiccano il Tradimento e l’Alimentazione.

“Tradimento” mood board di Beatrice Brandini

   

“Tradimento” mood board di Beatrice Brandini

   

“Tradimento” mood board di Beatrice Brandini

TRADIMENTO”: Passione, eros, amore travolgente, seduzione ed infine tradimento.

Tema dalle atmosfere bourgeois. Trasparenze. 

Materiali: jacquard effetto lingerie, sete velate, sovrapposizioni di pizzi e rete, imbottiture bustier , leccature e verniciature viniliche, macro bouclé.

Accessori: garze in gros grain, lavorazioni effetto pizzo anche sulle zip. Bottoni lucidi e dorati.

Colori: nero, nero lucido, crema e cammello.

“Alimentazione” mood board di Beatrice Brandini

   

“Alimentazione” mood board di Beatrice Brandini

   

“Alimentazione” mood board di Beatrice Brandini

ALIMENTAZIONE”: ritorno alle origini e alla natura, anche attraverso il cibo e l’alimentazione; necessità di esplorare cibi primordiali come le radici e le erbe selvatiche. “Nouvelle cuisine” botanica, semplice, quasi contemplativa. Contadini.

Materiali: naturali, fibre grezze, ricami garzati. Armature Vicky che ricordano il classico tovagliato campagnolo. Rigature à jour. 

Accessori: Etichette in sughero, bottoni effetti lignei da sembrare cortecce.

Colori: tonalità agresti e alimentari che si ritrovano in natura e in botanica.

Per le PASSIONI SOCIALI emergono la Bellezza e il Natale.

“Bellezza” mood board di Beatrice Brandini

   

“Bellezza” mood board di Beatrice Brandini

   

“Bellezza” mood board di Beatrice Brandini

BELLEZZA”: l’importanza dell’apparire, l’ideale di perfezione, e infine l’uso e abuso di chirurgia estetica. Il tema principale è il corpo e la sua fisicità. Tuttavia qualcosa sta cambiando, dai filtri per i selfie alla ricerca di una bellezza e di una giovinezza inesauribile, si sta affacciando un ideale diverso, caratterizzato dalla normalità e dall’accettazione di se, vedi i modelli curvy e genderless, sempre più spesso protagonisti di advertising e di campagne sociali.

Materiali: trattamenti luminosi, spalmature lucide, siliconature e lavaggi sbiancanti. Velluti sfumati, accoppiature matelassé, ricami trapuntati.

Accessori: bottoni in plexiglas, cartellini con ricami trasparenti o imbottiti.

Colori: le tonalità della pelle, tutte le gradazioni del rosa cipria fino alle cromie più ambrate.

“Natale” mood board di Beatrice Brandini

   

“Natale” mood board di Beatrice Brandini

   

“Natale” mood board di Beatrice Brandini

“NATALE”: Un rito che si perpetua ovunque. Questo sarà un Natale più scintillante e lussuoso, con addobbi ricchi e la volontà di festeggiare e stare insieme.

Materiali: macro check con filati lurex, stampe glitter, tartan, velluti laserati,  broccati preziosi, tessuti damascati.

Accessori: frange, bordate con fio di strass, nastrature in lamé o in filati metallici. Bottoni e chisure gioiello. Applicazioni pendenti e scintillanti.

Colori: verdi e rossi natalizi, e tantissimo ORO, lucido e opaco.

Per le PASSIONI PLANETARIE due temi fondamentali, soggetti di cui Milano Unica  si spende ormai da molte edizioni, ovvero il tema dell’Ecologia e quello della Tecnologia.

“Ecologia” mood board di Beatrice Brandini

   

“Ecologia” mood board di Beatrice Brandini

   

“Ecologia” mood board di Beatrice Brandini

ECOLOGIA”: passione e condivisione etica e morale, oramai un mantra. Terminologie come chilometro zero, riciclare, risparmio energetico, sono entrate nel linguaggio corrente e nel comportamento di ognuno di noi. 

Un dialogo fra artigianalità e industria, di cui il Made in Italy è sicuramente il paese più adatto ad intraprenderlo.

Materiali: nuove texture, come ricami e stampe tridimensionali, patchwork con filati rigenerati. I check sono micro e macro, plissé irregolari, le stuoie sono ricavate dalle bustine del tè. Così come tutti gli accessori

Colori: il verde con tutte le sue sfumature cromatiche.

“Tecnologia” mood board di Beatrice Brandini

   

“Tecnologia” mood board di Beatrice Brandini

   

“Tecnologia” mood board di Beatrice Brandini

TECNOLOGIA:  Non possiamo farne a meno, oggi più che mai abbiamo capito che senza strumentazioni non possiamo essere “liberi” (pensiamo alla scuola con la DAD). La tecnologia ci serve per imparare, acquistare e relazionarci con gli altri, per questo è protagonista della nostra vita. Questo tema sperimenta una dimensione diversa della tecnologia, ovvero quella della finzione e della capacità di evocare altre realtà.

Materiali: l’immaginario di questa “story” si esprime attraverso la scelta di sfrangiature double con stratificazioni iridescenti, fil coupé, reti a maglie larghe con trattamenti laminati e tessuti con inserti in PVC. Denim, filati luminescenti, pellicce fake in lana tecnica. 

Accessori: etichette con trattamenti dripping, elastici lamé, macro catene in PVC.

Colori: cromie del mondo virtuale e tech, tonalità elettriche e fluo.

Ancora una volta Milano Unica si pone come una manifestazione importante e capace di approfondire tematiche e riflessioni profonde sulle evoluzioni socio culturali del nostro tempo (Passioni Personali, Sociali e Planetarie).

Infine faccio i miei più sinceri complimenti a tutti coloro che hanno realizzato questi meravigliosi manufatti, tutte le volte, per tutte le edizioni, mi incanto davanti a queste opere d’arte della tessitura, frutto di una creatività e di un’artigianalità tutta ITALIANA , che Milano Unica valorizza e esporta nel mondo.

L’Italia post Covid ha una grande occasione, rinascere valorizzando il suo know how, la sua creatività e le sue eccellenze. L’ho sempre sostenuto e riconosciuto, anche grazie al fatto di aver collaborato con tante piccole e grandi aziende meravigliosamente creative e capaci. Non facciamoci sfuggire questa occasione di rinascita che il Made in Italy attende e merita.

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

2 commenti su “Milano Unica: Trends Autunno – Inverno 2022 – 2023

  1. Come sempre le tue tendenze sono le più belle di tutti, anche grazie ai meravigliosi tessuti di Milano Unica e ai loro input. Ma tu le personalizzi, e con i tuoi disegni diventano poesia. Ti ringrazio perché sono rare le persone che condividano il loro lavoro, soprattutto quello “prezioso” come quello della moda e dell’arte.
    In un mondo sempre più individualista, sei merce rara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *