Pitti Filati Nr. 86, la festa dei filati è qui! (seconda parte)

“Pattern” Mood board di Beatrice Brandini

“Su Misura” Mood board di Beatrice Brandini

Continua il mio racconto di Pitti Filati. Una piccola “cronaca” per ispirare chi non ha potuto visitare la fiera.

HERITAGE era il tema dello Spazio Ricerca per l’Autunno – Inverno 2020/21. Heritage  inteso come vero e proprio patrimonio creativo e conoscitivo delle aziende della moda dalle quali tutti i designer attingono per lo sviluppo delle loro collezioni. Lo Spazio ricerca era infatti dedicato agli stessi espositori del salone, i veri protagonisti con le loro incredibili creazioni . La moda tornerà finalmente ad essere protagonista. Sarà più elegante e classica, preziosa e sofisticata, anche quando si parlerà di sportswear.

L’ HERITAGE, a sua volta, era declinato in sei temi guida su cui ho sviluppato dei Mood board.

   

“Su Misura” Mood board di Beatrice Brandini

   

Su Misura: storia della moda, dove tutto ebbe inizio ovvero nell’atelier. Nuovi volumi; l’imbastitura come ispirazione per segni simmetrici. Drappeggi. Cartella colori che s’ispira alle sei case di moda più iconiche di tutti i tempi (Gucci, Hermes…).
   

“Parfum” Mood board di Beatrice Brandini

Parfum: Sublimazione del profumo e del suo potere evocativo. La maglia è perfetta, magnifica, couture; corposa, strutturata e decorata. Enfasi sulle spalle in perfetto outfit 80s. Accessori gioiello. Colori caldi che si ispirano ai sei profumi più iconici di tutti i tempi.

   

“Libiamo” Mood board di Beatrice Brandini

Libiamo! Vino come storia e tradizione. Vino come territorialità. Lavorazioni a balze, maglie materiche e vellutate. La cartella colori evoca il Merlot, il Nebbiolo invecchiato, il Sangiovese, etc.

   

“Precious” Mood board di Beatrice Brandini

   

Precious: l’alta gioielleria , il bisogno ancestrale di abbellirsi e di affermare il proprio status anche attraverso l’ostentazione di preziosi gioielli (anticamente con i monili). Maglie tridimensionali. Bordi, scolli e spacchi saranno sottolineati da lavorazioni collier. Superfici luminose e mosse da lavorazioni tridimensionali. Cartella colori che s’ispira ai riflessi delle pietre preziose.

Coupè, Mood board di Beatrice Brandini

   

Coupè: macchine perfette, veri gioielli di perfezione per tecnologia ed estetica. Lavorazioni e impunture ispirate agli interni ergonomici delle auto. Materiali tecnologici si fondono con quelli naturali. La cartella colori s’ispira alle vernici della macchine più iconiche di sempre.

   

“Pattern” Mood board di Beatrice Brandini

   

Pattern: i disegni delle tappezzerie, i broccati, i damascati, le geometrie ispirano le maglie di questo tema. Colori polverosi. 

Termina qui anche questa seconda carrellata di immagini dedicate a Pitti Immagine Filati. Nei prossimi giorni pubblicherò la terza e conclusiva parte.

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

 

 

 

Un commento su “Pitti Filati Nr. 86, la festa dei filati è qui! (seconda parte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *