Pitti Uomo Nr.103: PittiWay we move, we stop and we start again!

Allestimento Pitti Uomo 103

Mood New Eccentric di Beatrice Brandini

Circa 800 marchi si danno appuntamento in fiera, protagonista è la grande moda maschile.

Testate al Pitti: Esquire e Icon

Pitti Uomo è iniziato con due interessanti novità, il debutto di proposte di design con una piccola ma qualitativa proposta di Design nella Sala delle Nazioni, brand scelti in collaborazione con lo Studio Ghost di Milano, e Pitti Pets, alla Polveriera, uno spazio esclusivo per gli accessori e il lifestyle pensati per i nostri cuccioli;  un giro d’affari che si stima essere intorno ai 6 miliardi di euro (escluso le spese veterinarie), pertanto da non sottovalutare.

Non è un momento economicamente facile, per questo il tema PittiWay è più che mai azzeccato, ci si muove, si va avanti, ma poi si arretra e si riparte ancora, vedi pandemia e soprattutto l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, ma la moda, per sua stessa essenza, deve guardare avanti, e manifestazioni del genere fanno molto bene a tutti.

Parto con una carrellata di immagini che ho ritenuto interessanti. Nel mezzo di questo racconto maschile, ho inserito alcuni mood board che ho realizzato pensando già all’inverno 2024.

   

Ciesse Piumini brand nato nel 1976, acronimo del suo fondatore Cinelli Silvano, ha sempre mantenuto quei valori di avventura, autenticità, cultura dell’innovazione come capisaldi del suo DNA. Scelto com sponsor ufficiale di importantissime spedizioni come ad esempio la prima italiana in Antartide.

L10, produttore e distributore di accessori innovativi dal grande contenuto di design e innovazione tecnologica. Come sempre comprerei tutto!

CRAFT capi e sneakers sportivi per correre alle olimpiadi, come nel campetto sotto casa . Molto belli i materiali e gli effetti cromatici.

Rossignol leader per gli sport invernali, un invito a vivere la “Alpine life”; del 1907 il primo sci di legno da parte di Abel Rossignol nella sua storica bottega, per poi passare a collaborazioni con i più grandi campioni del mondo. Innovazione ed eccellenza.

Sun68 brand italiano attento a dettagli e materiali, per un lifestyle a 360°

TOOCO bellissimi nomadi contemporanei; maglieria dai disegni jacquard che ricordano il Sud America, come i misteriosi simboli Maya.

Fat Moose, se piove o nevica loro pensano a vestirti, abbigliamento per vivere la vita in armonia con la natura.

Windsor lusso rilassato, capi dall’ottima vestibilità,  realizzati con tessuti pregiati. Per essere e sentirsi perfetti.

Brooksfield a Torino, nel 1971, nasce la storia di Brooksfield, Iniziata nel produrre pantaloni maschili di altissimo livello, arrivando al total look che possiamo ammirare oggi. Capi timeless di cui abbiamo un infinito bisogno.

ALTEA un Made in Italy nel vero senso della parola, maglieria lussuosa, accessori, camicie e abiti ben realizzati, fattura e materie prime di ottima qualità. Con un pizzico di “pazzia” nel design molto italiano.

KIRED stile nordico, outdoor, activewear, dalle altissime prestazioni, realizzato artigianalmente. Bellissima la palette delle tonalità neutre dal bianco al grigio mélange.

Cruciani anche in questo caso un brand molto identificativo con la più pura essenza della definizione “Made in Italy”, ovvero il ben fatto, che non passa di moda, che ti rende elegante in qualsiasi occasione.

   

Paul & Shark azienda di maglieria con una storia centenaria, che crea capi sempre più tecnologici con una sempre maggiore attenzione alla sostenibilità, soprattutto per le tinture. Adoro!

L’impermeabile: “moda, è quello che non è di moda”, questo il motto di questa storica e italianissima azienda, che fa bellissimi impermeabili dagli anni sessanta. Convinta che non sia necessario stravolgere ogni sei mesi le proprie collezioni.

OFF GRID spirito outdoor, dall’innovativo design e dalle caratteristiche tecniche. Interessante. 

MC 2 Saint Barth l’ispirazione è l’Islanda, dai costumi alla neve, con la stessa classe e ironia, con la stessa alta qualità.

Bikkembergs fedele al suo DNA di avanguardia, reso più commerciale di un tempo, ma non meno grintoso.

Chateau Orlando brand di abbigliamento, accessori, home decor e lifestyle nato dalla mente creativa dell’artista inglese Luke Edward Hall. Vintage, folklore e mitologia si intrecciano creando effetti sorprendentemente piacevoli

   

   

WP Archivio: un archivio di 80mila capi, nato dalla ricerca e selezione nel mondo nei mercatini e nei negozi vintage, raccolti in quarant’anni di attività. Una ricerca che spazia anche in altri settori, come per esempio l’acquisizione del meraviglioso patrimonio lasciatoci da Ferrè (pura poesia!). Splendida esposizione, questa interna a Pitti, ma anche un lavoro importante per conservare storicità e artigianalità che da sempre contraddistinguono il nostro paese e che dovremmo preservare come i capolavori del Rinascimento. Bravissimi!

   

NEW ECCENTRIC, mood board di Beatrice Brandini

Pazzia, divertimento, genderless, fluidità, queste sono le parole chiave del tema. Si torna bambini perché vestendosi ci si diverte,  facendo accostamenti azzardati, indossando cose vintage, ritrovate nel guardaroba dei nonni, come su piattaforme di vendita di seconda mano. Velluto, broccati, accostati a voile e maglieria grossa. Tessuti operati e jacquard preziosi.Colori intensi, come nero, bordeaux, rosso ciliegia, turchese antico, giallo dorato.

   

FUN + FASHION + SPORT mood board di Beatrice Brandini

Tema colorato e ludico, ma anche caratterizzato da tocchi active e da prestazioni performanti, soprattutto grazie ai tessuti. C’è il camouflage, l’astratto, i disegni tappezzeria e molti effetti “quadro d’autore”. Le fogge sono quelle dello sport, con anorak, k-way, sweatshirt. È molto tempo che moda e sport sono in sintonia, vedi le ultime collaborazioni fra Gucci e Adidas, ma adesso si parla di uno sport più concettuale e artistico, dove si ruba l’attitudine facendola diventare couture. Colori nella palatte dei rosa, ma anche nero, bianco e geranio. Molto importanti stampe e ricami, come customizzare a capo finito.

   

THE EARTH mood board di Beatrice Brandini

Tema in cui il pianeta ci influenza con le sue texture, i suoi colori, ma soprattutto i suoi bisogni. C’è molto tartan, tweed, pelliccia effetto orsetto, ma anche non finito, nella maglieria, come nelle stampe tie dye. È un contadino colto, l’uomo di questo tema, che ama la sua terra e la protegge, che vuole essere comodo, mantenendo un allure elegante e un pò British. Velluto millerighe e a coste grandi, patchwork. Palette dai colori caldi nelle tonalità del verde, dei marroni, ma anche nei toni aranciati.

Holypop ceramiche di culto, nel vero senso della parola, acquasantiere realizzate in finissima ceramica umbra fatta a mano, che riproducono icone pop con una sana ma irresistibile pazzia. MUST HAVE!

AMMI duo artistico nato dalla collaborazione tra il designer portoghese Nicoalau dos Santos e l’art director franco – italiano Stephanie Blanchard, stile provocatorio e ironico, contemporaneo nella sua classicità. Bello!

TRUE mobili Made in Italy per spazi di lavoro, lounge, office e home, fondato da Alessandro e Lorenzo Maniera. Attenzione ai dettagli e ai materiali, una produzione che si distingue per essere “su misura” e per questo molto ricercata.

The House of Lyria, azienda pratese, uno dei cuori dell’industria tessile italiana., che crea tessuti unici, senza tempo. Mente creativa Riccardo Bruni, che dopo aver collaborato con importanti fashion brand italiani ed internazionali, ha deciso di cimentarsi nell’interior, direi che ha fatto bene.

Slide azienda nata nel 2002 alle porte di Milano, prodotti per indoor e outdoor, tutti 100% Made in Italy (e in questo tipo di cose non è scontato). Ironici, ludici, divertenti, ben fatti. Un’attenzione all’ambiente e ad un’economia circolare chiudono, positivamente, il cerchio. Grandi!

Poldo Dog Couture brand specializzato nella progettazione di raffinati outfit per cani. Poldo è la mascotte, un piccolo bassotto amato dai due fondatori.

The Painter’s Wife, progetto nato nel 2017 nella costa nord-occidentale della Spagna, ed è dedicato al lifestyle per gli animali domestici e i loro proprietari.

2.8 Duepuntootto altro brand fondato nel 2016 da un’idea di Anna Bussolotto, fotografa ritrattista, alla ricerca di oggetti belli ma funzionali per i suoi amatissimi bassotti. Ogni prodotto è dedicato ad un grande fotografo, come Richard Avedon, Annie Leibovitz, etc Paikka irresistibili imper per stilosissimi cuccioli, ma anche accessori funzionali, per rendere i nostri amici a quattro zampe sicuri.

MjoDOG, amore per i cuccioli e amore per la moda, da questo intento è nato MjoDOG. La volontà di diventare un marchio di riferimento per la produzione di accessori per cani con stile e fascino, Milano, dove viene disegnata, è sicuramente una garanzia!

   

   

Alcune immagini dei visitatori di Pitti Uomo, a volte lo spettacolo è pirotecnico tanto al suo interno che al suo esterno.

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.