Tendenze Lingerie 2022, ciò che rende le donne speciali!

“Beautiful”  di Beatrice Brandini

Si è appena conclusa la 14esima edizione di Immagine Italia & C., fiera di riferimento per il settore intimo e lingerie, a cui partecipano importanti produttori italiani e stranieri.

La Fiera, ideata dalla Camera di Commercio di Pistoia, che in maniera intuitiva e lungimirante ha creato un polo nel centro Italia per un settore, quello della lingerie, troppo spesso appannaggio di mercati esteri, si è svolta in modo digitale.

Da sempre la fiera, permette ai suoi visitatori di partecipare ad una serie di appuntamenti live legati a tematiche commerciali e di marketing, strumenti necessari in un mondo del lavoro sempre più competitivo e imprevedibile. 

   

“Drama and Decadence” mood di Beatrice Brandini

Quest’anno chiaramente gli argomenti erano legati alla pandemia, per esempio come affrontare nuove strategie di vendita e di rilancio post-covid,  il cambiamento dei social con un focus su Instagram, come rinnovare un negozio o valorizzarlo illuminando in modo più efficace… Piccoli e grandi suggerimenti fondamentali per un comparto che è ancora composto da piccole e medie realtà (i punti vendita), che hanno scarse possibilità di formazione. I video sono ancora sul sito Immagine Italia, fruibili per gli operatori del settore.

Ho elaborato dei mood board legati alle tendenze lingerie per il 2022 .

Il primo tema è “Drama e Decadence”. Parola chiave drammaticità; i colori sono intensi come il burgundy, il rosso vino, il blu Cina, il petunia, il limone selvatico con tocchi di azzurro brillante. Le fogge sono retrò, con una predilezione ai corsetti e alle coulotte. I materiali sono “preziosi”, come l’organza, il velluto devoré, tessuti jacquard con pattern damascati, pizzi e merletti. 

   

“Launge” mood di Beatrice Brandini

Il secondo tema l’ho chiamato “Launge” e vuole enfatizzare quell’abbigliamento comodo che mai come in questo periodo si è rivelato necessario. L’ho proposto ad aziende con le quali ho collaborato molti anni fa, così come è facile ritrovarlo in miei vecchi mood board. Ma adesso è stato presentato anche da chi non familiarizzava con questo genere, spostando produzioni “formali” verso temi più casual e lifestyle. Nell’intimo si tratta di capi senza cuciture, senza ferretti o altre costruzioni. Forme basic e materiali naturali come cotoni organici, modal e cupro. I colori sono terracotta, biscotto, caffellatte, rosa carne. Interessanti anche pigiami o jog pants dai materiali preziosi per un utilizzo daily. 

   

“PlaNet” mood di Beatrice Brandini

Il terzo tema è “PlaNet” che gioca con l’acronimo pianeta e rete (net), sottolineando tempi in cui l’attenzione green è diventata, fortunatamente, una necessità, con un consumatore virtuoso ma sempre più connesso. Questo tema è verde anche nella palette, caratterizzata dal muschio, dal verde oliva, vigna, pernice, gialloverde. Materiali naturali ed impalpabili. Forme semplici,  tessuti e disegni jacquard bohémien. Velluti preziosi per vestaglie e pigiami.

   

“Play and Fantasy” mood di Beatrice Brandini

L’ultimo tema è “Play and Fantasy”, molto giocoso e positivo, necessario per evadere da questi tempi molto provanti per tutti. Il tema è caratterizzato da colori forti, alcuni primari, altri flou, come il magenta, il fucsia viola, il barbabietola, il lampone, il verde gelsomino, il blu riviera, il lime. Le forme sono retrò, alcune surrealiste con giochi e sorprese, altre guardano la biancheria della nonna con effetti imprevedibili nelle stampe e nelle applicazioni. 

Il settore intimo (composto anche da calzetteria) è un comparto importante per l’Italia (nei primi 9 mesi del 2019 l’export valeva 2,9 miliardi), fatto da piccole e medie imprese che producono ed esportano prodotti eccellenti. Uno dei tanti settori che fanno grande il Made in Italy, realizzando manufatti che durano nel tempo, con qualità e stile. 

Siamo sommersi da “cenci”, ed è soprattutto questo settore quello che risente di più di produzioni estere dai prezzi selvaggi e prodotti usa e getta. Compriamo con più consapevolezza e compriamo soprattutto italiano. La biancheria intima ci fa sentire più belle e sicure, ma se fatta con materiali scadenti, può essere altamente nociva per il nostro corpo. 

Questa terribile pandemia forse ci ha insegnato che non abbiamo bisogno di tutto quello che ci sembrava indispensabile fino a un anno fa.

Buona vita a tutti!

Beatrice

 

2 commenti su “Tendenze Lingerie 2022, ciò che rende le donne speciali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *