La Triennale di Milano celebra Ettore Sottsass

1

Oggetti d’arredo di Ettore Sottsass

2 L allieva

“L’allieva” di Beatrice Brandini

In occasione del centenario della nascita di Ettore Sottsass, la Triennale di Milano lo celebra con una bellissima mostra: “There is a Planet”.

Il titolo prende spunto da un progetto editoriale, mai realizzato, che Ettore Sottsass concepì con l’editore tedesco Wasmuth all’inizio degli anni Novanta, in cui delle fotografie scattate dall’artista nel corso dei suoi viaggi (architetture, persone, abitazioni, etc.), testimoniavano la presenza dell’uomo sul pianeta.

Un’altra grande mostra si è appena conclusa al MET Breuer di New York, intitolata: “Ettore Sottsass: Design Radical”, a testimonianza di quanto amore e stima ruoti intorno a questo grande Maestro.

3   4

Disegni di Ettore Sottsass

5

Villa in Sardegna 1949 – 1950

6

Albergo a Iglesias, 1949

L’esposizione, curata da Barbara Radice (compagna appassionata dell’artista degli ultimi trent’anni), ed allestita da Michele De Lucchi e Christoph Radl, vuole valorizzare la figura di Sottsass a tutto tondo, una figura che ha spaziato dall’architettura al disegno, dalla fotografia al design, dalla pittura alla realizzazione di sculture, vetri, ceramiche, etc. etc. Sottsass è stato infatti uno dei più grandi maestri del design italiano.

7

Piani di tavolini e vassoi, 1955

8   9 bis

Oggetti da tavolo

9   10

Vasi ceramica

11   12

Offerta a Shiva, piatti in ceramica

13

Bandiera di morte, 1964

Pensiamo alla macchina da scrivere portatile Valentine per Olivetti, ai mobili creativi realizzati nel periodo di “Memphis”, agli spazi abitativi come l’Edificio condominiale a Marina di Massa, tutti progetti apparentemente diversi, uniti invece da un unico intento e dalla stessa visione dell’arte, quella di generare emozioni.

14

Mobile

16

Scorcio della mostra

17   18

Disegni e progetti di Ettore Sottsass

19   20

Valentine, Olivetti, 1969

21

Mickey Mouse BBB Bonacina, 1971

23

Foto serie “Le ragazze di Antibes”, 1963

24

Foto, serie “Le ragazze di Antibes”, 1963

Sono da sempre innamorata di Sottsass, lo testimonia un post che gli ho dedicato alcuni anni fa: “Sottsass: l’Architetto che impressionava con l’ironia!” (giugno 2014, per chi lo volesse rileggere); ricordo il movimento Menphis, fondato da lui nel 1981 (attivo fino al 1987), come un progetto audace e molto innovativo nel panorama del design italiano ed internazionale, proprio come il suo ideatore. Progetto che sconvolse il Salone del Mobile con la bellissima libreria Carlton. Un oggetto meraviglioso che coniugava innovazione e design con l’ironia e la leggerezza.

La figura di Sottsass è una di quelle figure iconiche del secolo scorso, immediatamente riconoscibile (lui e le sue invenzioni, sperimentazioni, progetti), proprio come quelle di Keith Haring, Andy Warhol, Philippe Stark, Fornasetti, Achille Castiglioni, Mendini, ecc., personalità e idee molto diverse fra loro, ma tutte accomunate da una fortissima creatività, da un linguaggio innovativo soprattutto se contestualizzato nel tempo a cui apparteneva. Ed infine, cosa molto più importante, tutti uniti dalla capacità di regalare emozioni.

25

Libreria “Carlton”

26

Arredi

27   28

Arredi

29

Arredi

30

Disegni

31

Bharata, Design Gallery, 1985

32

Bharata, Design Gallery, 1985

33

Bharata, Design Gallery, 1985

34   35

Progetti

36

Progetti

37

Arredi

38

Arredi

39

Arredi

40   41

Sculture

42   43

Disegni

44

Architettura attenuata, Galleria Antonia Jannone, 2003

45

Plastico

46   47

Progetti

La mostra si articola per stanze a tema, come “Il disegno magico; Lo spazio reale; il disegno politico; Le strutture tremano, e così via, ripercorrendo tutto l’universo immaginifico di Sottsass. Vale davvero la pena visitarla (aperta fino a marzo 2018), che siate appassionati o meno , che siate creativi o no, sono presenti oggetti, scritti, quadri, fotografie, mobili… veramente bellissimi. Probabilmente il fatto che a curarla sia stato il suo ultimo grande amore, ha contribuito a darle del valore aggiunto, il risultato è una mostra incredibilmente interessante.

48

Ettore Sottsass

49   50

“Estetica Sottsass” di Beatrice Brandini

Buon Compleanno Maestro!

Buona vita a tutti!

Beatrice